Troppe morti sospette nell’ospedale di Ragusa. Mentre la procura indaga , la sen. Padua presenta interrogazione

Cosa non va nel reparto di Chirurgia dell’ospedale Civile di Ragusa? E’ la senatrice del Pd Venera Padua a chiederselo dopo avere appreso, da notizie stampa, del sorprendente numero di decessi nel giro di sei mesi: ben 14. E, come se non bastasse, in due casi i familiari hanno presentato denuncia senza dimenticare l’inchiesta interna disposta dall’Asp oltre che l’acquisizione delle cartelle cliniche dei pazienti deceduti da parte della Procura. “Non è mia intenzione – afferma la senatrice Padua – creare allarmismi o crocifiggere chicchessia. Ma questi dati devono comunque spingerci a riflettere. Le eventuali responsabilità penali saranno accertate. Auspico che l’indagine interna dell’Asp possa fornire chiarimenti in tempi rapidi a pazienti e cittadini che, ormai, sono profondamente delusi dal doversi confrontare con una Sanità che, purtroppo, ha visto diminuire, e di parecchio, gli standard qualitativi dei servizi. Il caso Ragusa ci deve fare riflettere e spingere tutti a valutare, con la massima attenzione, quali i passi da compiere per evitare che si ripetano episodi del genere. Non possiamo che essere amareggiati dall’apprendere vicende del genere anche se è assolutamente necessario verificare, lo ribadisco, le eventuali responsabilità. Oggi stesso ho depositato un’interrogazione e chiederò l’invio degli ispettori ministeriali alla ministra Lorenzin mentre ho già chiesto alla presidente della commissione Sanità del Senato, senatrice De Biasi, un’audizione sul caso”.

di Redazione14 Gen 2016 12:01