C’è anche un po’ di Ragusa nel libro “Un diavolo per capello”, fiorentino doc

diavcapelloL’ammirevole iniziativa a fine benefico “made in Firenze” legata a “Un diavolo per capello” – a tu per tu con il parrucchiere e con se stessi”, piacevole ed originale libro a cura di Osvaldo Sabato su idea dei negozi di parrucchiere “Hairforce” (ex firma dell’Unità) con prefazione di Riccardo Monni (La Nazione – La repubblica- Il resto del carlino), illustrazioni del pittore Giovanni Ragusa e copertina di Sergio Staino, vanta anche una significativa presenza ragusana: il supporto all’edizione assicurato da “Pitittiblei” di Turi Occhipinti e Gaetano Scollo, Joe Scollo (parrucchiere Hairforce) e Marcello Occhipinti. “Un diavolo per capello”, raccoglie con “mano leggera” e con un tono agile e spligliato le storie dei clienti, riportando il loro rapporto, non di rado “complesso”, con il parrucchiere: tra i contributi anche quelli dell’attore Alessando Haber e dello chef pluristellato Pino Cutaja.L’intero ricavato delle vendite sarà devoluto alla Fondazione Tommasino Bacciotti, che oltre a finanziare borse di studio per la ricerca e macchinari per la cura dei tumori infantili, aiuta le famiglie dei bambini lungodegenti ricoverati nell’Ospedale Pediatrico Meyer, mettendo a loro disposizione a titolo ben 16 alloggi.diavcap2

di Gianni Papa08 Gen 2016 20:01