Progetto Trazzere. “I giovani per la valorizzazione dei beni pubblici”

Si terrà lunedì 16 novembre alle 10.00, all’ex Masseria Tumino di Ragusa, il seminario introduttivo “I giovani per la valorizzazione dei beni pubblici”, nell’ambito del progetto Trazzere.
Dopo i saluti riservati ai partner del progetto -Dario Cartabellotta, commissario straordinario Libero Consorzio Comunale di Ragusa, Alessandro Antoci, presidente Associazione Terra e Popoli Onlus, Aurelio Guccione, Presidente Consorzio La Città Solidale S.C.S. e Fiorella Frasca, Presidente Alter Ego Consultino S.C.- sarà presentato il ‘Progetto Trazzere’ a cura di Davide Tumino, prima delle relazioni su ‘Cenni storici e culturali della Masseria’, a cura di Alessandro D’Amato e sulle ‘Attività formative non formali’ a cura di Valentina Distefano.
Seguirà la proiezione di un video sui campi di volontariato, cuore del ‘Progetto Trazzere’ mentre l’ultimo step del seminario, sarà la visita, accompagnata dal commento di Alessandra Torre, sugli elementi della permacultura e la visita dei locali della Masseria, con degustazione di prodotti tipici.
Il seminario è un momento di confronto e di riflessione per presentare le attività e visitare i luoghi del ‘Progetto Trazzere’, finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri-Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale che promuove l’occupazione e l’imprenditorialità giovanile in un’ottica di sviluppo sostenibile del territorio e di inclusione sociale attraverso la valorizzazione, in chiave eco-turistica, del patrocino locale, dei saperi tradizionali e delle risorse culturali e rurali.

di Redazione11 Nov 2015 12:11