Modica. Conto consuntivo, D’Antona (Sel): “L’Amministrazione continua ad ignorare le richieste del Collegio dei Revisori”

Il Collegio dei Revisori dei Conti, con una apposita lettera trasmessa oggi, denuncia in modo formale l’impossibilità di potere esprimere il parere sul conto consuntivo 2014 per incongruenze rilevate nei documenti contabili e per non avere ricevuto la documentazione precedentemente richiesta, chiamando, pertanto, in causa direttamente la Giunta Comunale.
L’immediata conseguenza di questa nota è quella che il Consiglio Comunale, dopo quattro mesi dal termine per approvare il conto consuntivo, è impedito a riunirsi in assenza del parere del Collegio dei Revisori, all’interno di un quadro già fortemente deteriorato a causa del commissariamento del Comune ad opera della Regione.
L’eventuale inerzia dell’Amministrazione Comunale, che ha l’obbligo di rispondere al Collegio dei Revisori, superando le incongruenze e fornendo gli atti, può determinare l’intervento sostitutivo del commissario, fino a questo momento sospeso in attesa del parere dei Revisori.
In questo senso, responsabilmente nell’interesse del Consiglio e dei Consiglieri, affinché possano essere messi nelle condizioni di esercitare la loro funzione di rappresentanti della città, sollecitiamo l’Amministrazione a fornire tempestivamente e senza perdita di tempo quanto richiesto dall’Organo di controllo.
Ancora una volta, denunciamo la sottovalutazione, il macroscopico ritardo e l’inadeguatezza del Sindaco e della sua Giunta nella gestione finanziaria del Comune, fino al punto di non mettere nelle condizioni il Collegio dei Revisori dei Conti di potere esprimere il parere e il Consiglio di discutere il bilancio.
La situazione, come abbiamo detto in questi giorni, è fortemente preoccupante; si tratta di bloccare il precipitare degli eventi.
Il Sindaco e la sua maggioranza consiliare, invece di ostinarsi a volere dimostrare di avere tutto sotto controllo o di inseguire non meglio specificati complotti politici o, ancora, polemizzare con i consiglieri comunali, si rimbocchino le maniche e si mettano al lavoro.

di Redazione27 Ago 2015 10:08