Tagli del Governo nazionale. Modica sosterrà la protesta degli Enti locali

“Il Governo nazionale rimane immobile dinnanzi al grido d’allarme lanciato dai comuni siciliani contro i tagli che provocano ricadute negative sul territorio. Sostengo pienamente le iniziative di protesta indette dal comune di Mirabella Imbaccari e da tanti altri enti locali”.

Il Sindaco di Modica Ignazio Abbate punta l’attenzione sull’attuale geografia degli enti locali gravati, afferma, dalla grave e insostenibile mancanza di trasferimenti. Il comune di Mirabella Imbaccari è solo un esempio ma ci sono tanti altri comuni della Sicilia che lamentano l’inadempienza del Governo nazionale e ne patiscono gli effetti. A pagarne le conseguenze sono soprattutto i cittadini che si vedono recapitare bollette esose da parte dei comuni costretti a tassare per le scelte scellerate del Governo nazionale.
Non è possibile leggere sulle pagine dei giornali di comuni in dissesto o in pre-dissesto o di comuni che devono fronteggiare l’emergenza immigrazione senza alcun sostegno da parte delle istituzioni regionali o nazionali.
Anche io, conclude, nei prossimi giorni sarò a fianco degli altri enti locali con cui proseguiremo una battaglia per il ripristino dei trasferimenti e per le riserve come contributo aggiuntivo per i comuni in pre-dissesto”.

di Redazione03 Mar 2015 17:03