Calcio: il Ragusa vince e risale sul treno play off

Era indispensabile battere l’Atletico Catania per non perdere l’ultimo treno per i play off. Intendiamoci, salirci non dava alcuna certezza d’arrivare a destinazione, ma non salirci avrebbe garantito il rimanere fuori dal gioco grosso. Per questo il Ragusa ha sentito la sfida in maniera particolare, ampliata dalla presenza di Franco Proto e staff al seguito, con tutto quanto significava in chiave prossimo anno. Per questo, dopo il bel gol di Sella al quarto d’ora, ha insistito alla ricerca del raddoppio serenità. E (forse) anche per questo ha sprecato tanto, finendo per aver paura di non farcela e concludendo in affanno dopo aver anche rischiato in più di una occasione. Capita, l’importante è che sia andata come si sperava e che il discorso rimanga ancora del tutto aperto: al resto ci si penserà da martedì, alla ripresa degli allenamenti. Detto ciò, passiamo al dopo gara. Negli spogliatoi, Franco Proto ha ribadito l’interesse per il Ragusa (se tutto andrà per come si sta lavorando e se ci saranno i segnali (?) dalle istituzioni), rivelando che, in caso di (auspicata) positiva conclusione della vicenda, Marcello Pitino sarà il suo alter ego a Ragusa. Notizie buone e incoraggianti, non legate (almeno non ne ha parlato) all’esito del campionato, che motivano un moderato ottimismo. Al momento, insieme col successo che tiene il Palazzolo a un passo, non c’è altro: ma non è poco, anzi.

di Gianni Papa01 Mar 2015 23:03