la Biblioteca comunale di Ispica ricorda la Grande Guerra con una mostra

Nei locali della Biblioteca Comunale ”L. Capuana” di Ispica sono in corso di svolgimento una mostra sulla “Grande Guerra” che ha per titolo: “Il libro mi racconta: la Prima Guerra Mondiale a 100 anni dal suo inizio” e l’iniziativa “Un libro per le vacanze” rivolta ai giovani studenti per agevolare il piacere della lettura durante le vacanze natalizie.

Nelle varie sale d’esposizione i visitatori della mostra hanno modo di visionare interessanti documenti storici e d’archivio, riguardanti gli avvenimenti più significativi della Prima Guerra Mondiale, nonché cartelloni con immagini, libri, riviste e giornali che si soffermano sugli aspetti storici, letterari ed artistici, anche con il contributo di importanti letterati e artisti quali Ungaretti, Gadda, Lussu, Pirandello, Hemingway e Carrà.
La mostra è stata visitata dagli studenti degli Istituti Scolastici cittadini, suscitando il loro interesse e il consenso del personale insegnante.
Nei giorni scorsi anche il sindaco Piero Rustico, l’assessore alla cultura Teresa Amendolagine e il dirigente Giuseppe Fava dell’Istituto comprensivo “Leonardo da Vinci” si sono ritrovati in biblioteca per visionare i documenti esposti e per ascoltare dalla viva voce di Benedetto Sessa, appassionato curatore della mostra, fatti e testimonianze documentati.
Durante la visita il sindaco Piero Rustico ha sottolineato: «È importante per una comunità tenere in vita la memoria della propria storia rievocandola con tutti i mezzi possibili. L’opportunità creata in Biblioteca sul tema della Grande Guerra nell’anno in cui ne ricorre il centenario dallo scoppio, grazie al lavoro dei dipendenti qui impegnati, ci consente di ricordare i circa 6milioni di italiani che ne sono rimasti travolti. È stato un triste evento che ha segnato profondamente la storia sociale, politica, economica e culturale del nostro Paese con 750mila morti tra caduti in guerra e vittime civili. La Biblioteca inizia così ad assolvere al suo compito di offrire a tutti i concittadini la possibilità di conoscere e approfondire tutti gli aspetti e i dettagli di un evento storico rilevante. Con la nostra presenza qui abbiamo voluto sostenere il valore di un impegno che consente di mettere a disposizione delle nuove generazioni ciò che è patrimonio della comunità incentivandone la conoscenza».
«Molti sono i volumi utilizzati nell’allestimento della mostra sulla Prima Guerra Mondiale – ha evidenziato da parte sua l’assessore Teresa Amendolagine – ci sono anche testi più recenti di indiscutibile valore storico. Così come, in riferimento alla promozione dell’iniziativa “Un libro per le vacanze”, la Biblioteca offre testi di letteratura per i ragazzi di grande spessore, preziosi per la loro formazione. Ci auguriamo che i giovani studenti approfittino di questa opportunità locale permanente utile ad arricchire il loro bagaglio culturale. La letteratura ha un alto valore educativo e formativo per il quale l’Ente si impegna a collaborare a sostegno di quanto la scuola realizza.»
La mostra, aperta al pubblico dal 17 novembre, sarà a disposizione dei cittadini fino al 10 gennaio 2015.

di Redazione05 Gen 2015 16:01