Il consigliere Mirabella (Idee per Ragusa) risponde alle accuse di Agosta (M5S)

Riceviamo e pubblichiamo.

In riferimento alle recenti dichiarazioni rese dal consigliere del Movimento Cinque Stelle Massimo Agosta sull’operato di Idee per Ragusa, che rappresento in consiglio comunale, mi preme compiere alcune precisazioni.
Il gruppo consiliare in questo anno e mezzo di amministrazione, ha sempre svolto una azione di controllo sull’attività amministrativa, è stato attento osservatore e in altri casi propositore di iniziative e attività, mettendo al centro lo sviluppo della città e venendo incontro alle richieste dei cittadini.
Mi permetto di citare:
– la battaglia condotta per Punta di Mola che è andata a buon fine.
– la pianificazione di una strategia turistica, svolgendo un ruolo di pungolo nei confronti dell’amministrazione in vista di Expo.
– le proposte inserite nella predisposizione degli impegni nell’ambito della legge su Ibla.
– l’istituzione di un fondo per sostenere i locali pubblici nella predisposizione dell’impiantistica in materia di impatto sonoro.
– la battaglia condotta per la riduzione dei costi della politica.
– la proposta avanzata per la modifica del regolamento consiliare.

Ho citato, per onestà intellettuale, soltanto alcune delle azioni più incisive condotte in aula.
Alla luce di ciò, dunque, ritengo ingeneroso che Idee per Ragusa sia stata tacciata di inattività. Pur rimanendo nei rispettivi schieramenti, e svolgendo al meglio ciascuno il proprio ruolo, ritengo, infine, che ci debba essere il rispetto del lavoro altrui e dell’azione che quotidianamente svolgiamo all’interno dell’Ente”.

di Redazione26 Gen 2015 12:01