Giorgio Mirabella: “Occorre un piano commerciale per Marina di Ragusa”

 

“Ci si ostina a parlare di turismo e strategie ma poi si dimentica che prima di tutto si deve partire da una programmazione che sia normata da un adeguato piano commerciale”.
E’ la sintesi del pensiero del consigliere di Idee per Ragusa Giorgio Mirabella che lamenta l’assenza di uno strumento di programmazione fondamentale.
“Il turismo alimenta il commercio, e di conseguenza una buona rete commerciale è un servizio aggiuntivo che viene dato al turista. L’uno ha bisogno dell’altro. Non c’è un prima e un dopo, ma un’azione concomitante. Ed è il motivo per cui chiedo all’assessore allo sviluppo economico Salvatore Martorana di provvedere a indire da subito una riunione con gli organismi comunali delle commissioni competenti e con i dirigenti di settore, per cominciare, per la prima volta a Ragusa, a discutere della predisposizione di un piano commerciale, da attivare per la prossima stagione. Sarebbe uno strumento innovativo, ma che soprattutto detterebbe le regole, in modo da evitare situazioni e postazioni che non alimentano affatto il commercio, anzi lo penalizzano. Ritengo sia fondamentale che per servizi di questo tipo, ci si debba rifare ad un regolamento in cui vengano individuate le aree di parcheggio libero e a pagamento, le tipologie commerciali esistenti, gli orari di apertura e chiusura, le emissioni sonore, le postazione da riservare ai venditori ambulanti, tutto ciò che ha a che fare con la somministrazione di cibo e bevande, i dehors. Insomma un decalogo a cui fare riferimento. Ciò consente – prosegue Mirabella – di dare un assetto ordinato e soprattutto mettere i turisti nelle condizioni di poter meglio comprendere l’offerta dei nostri luoghi. Ciò consentirebbe anche ai commercianti di poter aver rispettato il loro lavoro, al pari di coloro che si occupano di ristorazione. E’ assurdo immaginare che abbiamo un porto turistico che risulta essere un vero e proprio catalizzatore di movimentazione estera, e non avere un regolamento commerciale. Così come, nei fatti, non abbiamo un regolamento urbanistico che organizza una volta per tutte il piano viabilistico a Marina di Ragusa e non assistere di anno in anno a modifiche sensi unici, zone di sosta e zone a traffico limitato che cambiano di volta in volta in base alle esigenze. Chiedo dunque all’assessore Martorana di convocare un tavolo tecnico per cominciare a parlare di regolamento commerciale e piano viabilistico a Marina di Ragusa”.

di Redazione10 Gen 2015 11:01