Doppio sold out per Montanini al Teatro Donnafugata

Una satira forte e a tratti spietata, che prende di mira il pubblico, quello presente in sala e quello di tutti i teatri. E’ stato un weekend dedicato alla stand-up comedy quello appena trascorso a Ragusa. Due giornate con il genere teatrale tra i più irriverenti e dissacranti, capace di far ridere colpendo le forze e le debolezze della gente comune, gli stili di vita e le “perversioni” di ognuno di noi. Un grande Giorgio Montanini ha aperto sabato e domenica la nuova stagione teatrale del Teatro Donnafugata a Ragusa Ibla con due serate che hanno fatto registrare il tutto esaurito. In scena “Nemico Pubblico”, lo spettacolo che dall’omonima trasmissione di Raitre ne riprende lo stile e quell’umorismo impertinente che contraddistingue ormai il noto attore comico. E Montanini non ha risparmiato proprio nessuno. Luci accese in sala durante tutto lo show per vedere i volti e le reazioni degli spettatori, per poterli guardare negli occhi, caricarsi con le loro risate e con le espressioni sbigottite, pronto a cogliere proprio quelle, per “smascherare” chi non ha riso all’ultima battuta e poter rincarare la dose. Giorgio Montanini si racconta, prende spunto dalle esperienze di vita quotidiana estremizzandole e, spazzato via ogni freno inibitore, smaschera le ipocrisie, o presunte tali, senza nessun pelo sulla lingua. Lo fa come se stesse parlando al suo migliore amico, non risparmiando quelle espressioni colorite che enfatizzano la sua grande spontaneità, divenendone il punto di forza. Il suo essere “politicamente scorretto” lo porta a ironizzare su tutto, anche sulle categorie deboli e su ciò che spesso viene ritenuto intoccabile come la religione. Manifesta la sua antipatia per i vegani, e anche quella per i bambini. Dichiara le sue fantasie sessuali, condendo il tutto con la straordinaria capacità di divertirsi e far divertire, magari spingendo al massimo ogni limite. Uno spettacolo pieno di espressioni “colorite” che sono proprie del genere teatrale stand-up comedy che anche in Italia sta trovando sempre più spazio. Uno straordinario inizio per la stagione teatrale diretta da Vicky e Costanza Di Quattro con la consulenza di Carlo Ferreri. Un’intrigante rassegna che con il supporto del Senato, della Camera di Commercio di Ragusa, della Banca Agricola Popolare di Ragusa e di altre aziende private per la cultura, prosegue con spettacoli di richiamo. Per il prossimo appuntamento in cartellone, il 13 e il 14 dicembre 2014, sarà la volta di Rocco Barbaro con “Menefotto”. L’attore apprezzato dal grande pubblico, passando da “Colorado Café” a “Zelig”, ai grandi teatri come il Parioli di Roma, arriva a Ragusa per far assaporare in terra iblea la sua coinvolgente ironia. E’ già possibile prenotarsi per il prossimo spettacolo contattando il Teatro Donnafugata ai numeri telefonici 3392912245 o 3339443802. www.teatrodonnafugata.it

di Redazione01 Dic 2014 14:12