Rugby C1: AudaxClan battuto nel recupero ma prende due punti

axclsherottanta minuti non sono bastati per decidere della vittoria nella battaglia tra AudaxClan e Clan Messina ospitata dall’impianto di via della Costituzione: il nuovo capitolo di una tra le più antiche e sentite sfide del rugby siciliano ha avuto bisogno del secondo minuto di recupero. Solo allora, infatti, il Clan ha messo ha segno la quinta meta, superando sul filo di lana i gialloneri ((30-32) in una gara intensissima, come dimostra il bonus offensivo per le due squadre (4 mete AudaxClan, 5 Clan) più il bonus (difensivo) all’Audax Clan per aver perso per meno di sette punti. In meta per i ragusani Daniele Sartorio (2), Andrea D’Aquino e Massimo Cannata. La nota più negativa, oltre alla sconfitta di misura in extremis, viene dall’infortuno al ginocchio al nuovissimo arrivato Colin Sheridan (nella foto), formidabile irlandese che ha subito fatto capire “di che pasta è fatto”, con due piazzati, due trasformazioni, un’infinità di passaggi e il piglio da “uomo squadra”. Per coach Alessandro Dipasquale una battuta d’arresto sfortunata e immeritata, ma con effetti negativi in classifica comunque attenuati dal doppio bonus. Domenica ancora in casa per un’altro big match con le Aquile del Tirreno Barcellona. Per le giovanili una vittoria e una sconfitta: l’under 18 ha perso 12-19 col Cus Catania una partita che avrebbe potuto vincere; l’under 16 si è imposta 19-10 al San Gregorio (mete di Bellna, Di Natale, Batyteglie e duetrasformazioni di Caruso).

di Gianni Papa21 Ott 2014 20:10