Paes. L’Ance fa le sue proposte al Comune di Ragusa

ANCE Ragusa, attraverso il proprio delegato Alessandro TARANTO, coordinatore della Commissione di Studio per i PAES (Piani di Azione per l’Energia Sostenibile), registra positivamente l’attività di coinvolgimento degli attori socio-economici del Comune di Ragusa e mette sul campo le proprie proposte.
“L’ANCE Ragusa, nel corso della riunione tenutasi lo scorso 8 ottobre presso l’aula del consiglio comunale di Ragusa, ha messo sul campo le proprie proposte per dare effettiva valenza e un valido supporto in merito alle tematiche e agli interventi da programmare all’interno del PAES.
Le proposte di ANCE, ampiamente condivise, vertono sulla implementazione di un percorso di certificazione, sia sulle costruzioni esistenti che sui nuovi edifici, che sia più stringente e attento di quanto non preveda la normativa nazionale. L’obiettivo è quello di trovare un nuovo modo di valorizzare la qualità degli involucri edilizi proponendo delle modifiche al vigente regolamento edilizio che premino quanti si atterranno al protocollo di certificazione con sgravi e vantaggi si fiscali che urbanistici: IMU, oneri di urbanizzazione, tasse comunali in genere, cubatura, etc…
L’idea è quella di mettere in modo un percorso virtuoso che, da una parte, incentivi i privati a mettere in pratica le procedure finalizzate alla riduzione delle emissioni dei gas serra, attraverso l’efficentamento energetico e l’incremento dell’utilizzo delle fonti energetiche rinnovabili e dell’uso razionale dell’energia, e dall’altra che permetta al Comune di Ragusa di raggiungere agevolmente e, praticamente senza oneri per la finanza pubblica, gli obiettivi fissati dall’Europa con il Patto dei Sindaci.”

di Redazione10 Ott 2014 13:10