Chiaramonte Gulfi. Tutto pronto per LID’A: Laboratorio Internazionale d’Architettura

Prenderà il via il 25 agosto a Chiaramonte Gulfi il LId’A, Laboratorio Internazionale di Architettura, giunto quest’anno alla decima edizione. Il LId’A è un evento culturale e scientifico che si svolge ogni anno in località diverse del Meridione con la partecipazione di docenti, architetti, artisti, intellettuali, italiani e stranieri, invitati a dare i loro contributi, teorici e progettuali, sulle tematiche che i luoghi stessi presentano. Nel proporsi come un osservatorio sulla realtà territoriale e urbana del Mezzogiorno il Laboratorio è rivolto all’interpretazione dei caratteri dei luoghi e dei contesti attraverso i quali tradurre gli studi e le ricerche del Dottorato

dell’Università Mediterranea di Reggio Calabria “Il progetto dell’esistente e la città meridionale”, istituit o e coordinato da Laura Thermes responsabile scientifico e coordinatore del LId’A.
Il Laboratorio giunto quest’anno alla decima edizione ha per titolo “Il progetto dell’esistente e il restauro del paesaggio. Chiaramonte Gulfi. Continuare un mondo”.

Esso si svolge presso la Salone dell’immobile che ha ospitato gli Uffici del Giudice di Pace, ubicato in C.so Umberto 156 del Comune di Chiaramonte Gulfi che ospiterà, nell’arco della intera iniziativa, più di 100 architetti proiettati, nel corso di due settimane, nella redazione di proposte progettuali sul nucleo urbano di Chiaramonte Gulfi connesse al riconoscimento e alla valorizzazione delle sue caratteristiche territoriali ed antropiche.
La formula del LId’A, collaudata nelle nove edizioni precedenti, prevede in questa decima edizione la composizione di 9 laboratori di progettazione coordinati da docenti di progettazione architettonica rappresentanti di 8 scuole internazionali, Renato Capozzi e Federica Visconti dell’Università Federico II di Napoli, Carlos Campos della Facultad de Arquitectura Diseno e Urbanismo de Buenos Aires, Roberta Lucente della Università degli Studi della Calabria, Chen Wei Bin e Chun Lin Lee della Chinese Culture University di Taipei, Marco Mannino della Università Mediterranea di Reggio Calabria, Carlo Moccia del Politecnico di Bari, Maurizio Oddo dell’Università Kore di Enna, Renato Partenope dell’Università degli Studi La Sapienza di Roma, Laura Thermes e Antonello Russo dell’Università Mediterranea di Reggio Calabria.
Questo laboratorio internazionale d’architettura, patrocinato anche dal Comune di Chiaramonte Gulfi, che per la prima volta si terrà in una città siciliana, sarà presentato alla stampa lunedì 25 agosto alle ore 16.00, presso la Sala Consiliare.
Ulteriori notizie e approfondimenti sono reperibili al sito www.lida.unirc.it al link Lida10 e alla pagina facebook Lida10

Quasi concomitante con questo laboratorio internazionale d’architettura e in qualche modo a corollario dello stesso la cittadina montana ospiterà nei giorni dal 4 al 6 settembre l’evento denominato “Zuppà” Per le vie del centro cittadino, grazie all’impegno della Consulta dei Giovani e dell’Amministrazione comunale sarà un susseguirsi di giochi, arte, proiezioni di cortometraggi gran ballo in maschera e tanto altro ancora.

di Redazione22 Ago 2014 17:08