Scusate…..ma è stata una scelta doverosa e consapevole

tringaliIl movimento 5stelle vuole spiegare ai cittadini le motivazioni che lo hanno spinto a votare all’unanimità, (16 consiglieri su 18 ma  due erano assenti)l’aumento dell’aliquota IMU dal 7,6 al 9,0 per mille sulle seconde case E’ stata una scelta necessaria e indispensabile, per salvaguardare il Bilancio comunale e riparare i danni causati dai passati amministratori che hanno avuto una gestione della cosa pubblica dissennata e spendacciona.
Nessun rappresentante del Movimento, a cuor leggero, ha detto si all’aumento
dell’aliquota, ma si è trattata di una scelta consapevole, seppur dolorosa, anche alla luce dei tagli ai trasferimenti da parte dello Stato e della Regione.
Tutti i proclami dell’opposizione, con le casse comunali allo sfascio, proprio per come hanno gestito il Comune, non possono che essere spediti al mittente.
Anche in questo contesto certamente non facile, i consiglieri del Movimento hanno proposto un emendamento per evitare l’aumento dell’aliquota Imu per gli opifici produttivi.
In pratica si è evitato d’aumentare l’attuale aliquota del 7,6 per mille con l’obiettivo preciso di salvaguardare le piccole e medie imprese facendoci così carico,, per tale scelta, di quanto richiesto dalla CNA, condividendone appieno l’intento.
La nostra proposta è stata condivisa dalla stragrande maggioranza del Consiglio comunale, salvo l’astensione dei due consiglieri di Territorio e Idee per Ragusa. Questa tutela per le attività produttive, seppur in un momento difficilissimo, è un chiaro segnale che il Movimento 5 Stelle ha inteso dare a chi, tra tanti problemi, continua a gestire il proprio opificio.

di Redazione08 Nov 2013 14:11

Privacy Preference Center