Tagliato il nastro inaugurale della 39a FAM

fiera 2013E’ stato l’on. Giuseppe Castiglione, sottosegretario del governo Letta, impegnato al Ministero dell’Agricoltura a tagliare il nastro inaugurale della 39^ edizione della Fiera Agroalimentare Mediterranea, la qualificata importante kermesse espositiva che è promossa dalla Camera di Commercio di Ragusa con la partecipazione della Regione Siciliana, il sostegno tecnico dell’associazione regionale allevatori e la collaborazione del Comune di Ragusa (che mette a disposizione l’area del Foro Boario di contrada Nunziata) e della Banca Agricola Popolare di Ragusa.
Grande partecipazione di pubblico al momento inaugurale, qualificata presenza di autorità civili e militari della provincia, folta rappresentanza della deputazione regionale e nazionale, ma tanti, tantissimi imprenditori agricoli, allevatori, commercianti, produttori delle eccellenze enogastronomiche del territorio: davanti a questo pubbico di appassionati e di addetti ai lavori, complice la straordinaria giornata estiva, si è dato il via ad una tre giorni che vuole anche rappresentare la risposta di fiducia e di ottimismo di comparti in difficoltà alla attuale situazione di crisi economica.
Lo hanno sottolineato nel loro intervento dopo la visita agli stands ed all’area della zootecnia, sia l’on. Castiglione che ha ricordato non solo la valenza dela territorio siciliano e della sua agricoltura, ma anche che ci si accinge a varare i regolamenti e le norme del prossimo intervento dell’unione europea sulla PAC per il periodo dal 2014 al 2020, che quindi nelle prossime settimane sarà indispensabile che il mondo agricolo che dà come nella fiera il meglio della sua immagine faccia anche sinergia per indicare le linee e le strategie di intervento più utili allo sviluppo ed alla crescita.
Gli ha fatto eco il commissario straordinario della Camera di Commercio on. Sebastiano Gurrieri che ha ricordato ancora una volta come l’impegno dell’ente camerale sia oggi essenzialmente mirato a valorizzare il territorio e con esso le eccellenze agroalimentari che sono la punta di diamante della qualità e dello sforzo del sistema impresa, ma ha anche evidenziato come tutto questo passa attraverso una valorizzazione della rete infrastrutturale, dalle strade agli aeroporti, dalla ricerca alla logistica, ed ha colto l’opportunità dell’incontro ragusano per sensibilizzare l’on. Castiglione sull’attesa definizione dell’iter di approvazione della Ragusa-Catania.
Anche il sindaco di Ragusa ing. Piccitto, il presidente della provincia avv. Giovanni Scarso, il prefetto di Ragusa dott. Annunziato Vardè e l’on. Nello Di Pasquale che ha portato il saluto del presidente della Regione Rosario Crocetta, hanno ribadito come sulla qualità della Fiera e di quanto la Fiera presenta si può legittimamente sperare in un futuro di riscatto e di ripresa.
Intanto la Fiera è già entrata nel vivo con i primi momenti convegnistic; per esempio si è parlato alla sala meeting di “Biogas da reflui zootecnici” con la diretta organizzazione del Comune di Ragusa e la partecipazione dell’assessore comunale Claudio Conti che ha messo a confronto esperienze imprenditoriali diverse del settore possibilmente replicabili anche nella nostra area.
Nei ring di valutazione degli animali primi concorsi e primi approcci dei giovani studenti degli istituti agrari con le modalità di valutazione di un animale, esperienza formativa che ormai da molti anni fa della Fiera Agroalimentare Mediterranea anche una importante esperienza di educazione e di didattica.

di Redazione27 Set 2013 17:09