Confindustria Irsap

confindustriaSi è a svolto l’incontro fra gli Imprenditori aderenti a Confindustria Ragusa, guidati dal loro Presidente, Enzo Taverniti, e il Commissario dell’IRSAP – Istituto Regionale per lo Sviluppo delle Attività Produttive –  Alfonso Cicero, che si inserisce nell’ambito di un giro di visite presso tutte le ASI siciliane. L’incontro, voluto e sollecitato dal Presidente della Piccola Industria di Confindustria Sicilia, Giorgio Cappello, ha consentito ai rappresentanti diConfindustria Ragusa di rappresentare al Commissario regionale le principali problematiche che interessano i due nuclei industriali di Ragusa capoluogo e di Modica-Pozzallo, come la sicurezza, la videosorveglianza, l’illuminazione e il verde nelle parti comuni,  ma soprattutto la pianificazione di progetti di sviluppo che possano innestarsi in un progetto di ampio respiro e lunga visione per far ritornare a crescere le piccole e medie imprese dell’area iblea.  L’occasione è stata utile altresì per presentare le proposte degli Industriali per lo sviluppo futuro dell’ASI di Ragusa, che hanno riguardato non solo il completamento e la manutenzione delle necessarie infrastrutture materiali (acqua, luce, gas, strade, etc.), ma anche la realizzazione nell’area industriale di sistemi ad alta tecnologia, come la banda larga, che possono contare sulla disponibilità di imprese qualificate e di risorse, 140 milioni per tutta la Sicilia, per le nuove autostrade di trasmissione dati.

 

E’ emerso infatti che alcuni partners sarebbero già disponibili a far passare dall’ASI la fibra ottica, e di farlo senza oneri per le imprese insediate, a condizione che vi siano imprese pronte a sottoscrivere i contratti d’utilizzo con i gestori della banda larga (Telecom, Fastweb, etc.), e purchè l’IRSAP provveda a progettare e realizzare la parte dei cavidotti per il passaggio della fibra ottica: un recente accordo fra ASI e Provincia per la gestione dell’impianto di videosorveglianza potrebbe consentirne l’utilizzo anche per la predisposizione della banda larga.

 

Sono stati presentati al Commissario Cicero anche il progetto IblaFarm elaborato dai Giovani Industriali di Confindustria Ragusa, guidati da Mario Molè, che stanno sostenendo l’idea di rifunzionalizzare la SOSVI quale soggetto con cui attivare e gestire, in un rapporto virtuoso fra pubblico e privato, un vero e proprio Acceleratore d’Innovazione per le Start-Up aziendali e le Reti d’Impresa, da insediare nei locali oggi liberi dell’ASI.di Ragusa.

 

Il Commissario Cicero ha quindi messo in evidenza la forte discontinuità della gestione dell’IRSAP oggi rispetto agli anni passati in cui il sistema delle ASI siciliane, fatte salve alcune eccezioni, era diventato un meccanismo d’affari basato su tonnellate di cemento, centinaia di posti di sottogoverno a gestione clientelare e costi improduttivi, ormai insostenibili per l’amministrazione regionale. Egli ha accolto le istanze degli imprenditori ragusani presenti all’incontro e ha fornito assicurazioni circa l’avvenuta programmazione nel POR 2007-2013 di numerosi interventi per la pubblica illuminazione nell’agglomerato di Modica-Pozzallo, la riqualificazione delle strade di accesso alla zona est dell’agglomerato di Ragusa, la riqualificazione e messa in sicurezza delle strade interne all’area di competenza consortile, sia di Ragusa che di Pozzallo, e di quelle esterne all’agglomerato di Pozzallo, per un ammontare complessivo di oltre 12 milioni di euro

 

Ha altresì espresso il suo consenso e pieno sostegno affinchè l’IRSAP assuma il ruolo di soggetto attuatore degli interventi infrastrutturali proposti dalla SOSVI a valere sulle risorse rese disponibili a seguito delle rimodulazioni destinate ai Patti Territoriali, e che riguardano:

  • la realizzazione di un impianto fotovoltaico da 882 kwp,
  • il miglioramento e l’ottimizzazione dell’acquedotto a servizio degli agglomerati di Ragusa e Modica-Pozzallo,
  • la realizzazione di un acceleratore  di innovazione, denominato Iblafarm a Ragusa
  • una piattaforma per servizi on-line tra imprese e pubblica amministrazione con funzione anche di SUAP per i Comuni dell’Area Iblea e le zone industriali,

per un ulteriore investimento di ammontare complessivo pari ad oltre 5 milioni di euro.

Un’attenzione particolare, quindi, per la realtà industriale ragusana, di cui il Commissario Cicero ha riconosciuto il fattivo spirito imprenditoriale e la gestione sana negli anni degli sprechi nel resto della Sicilia, a cui l’IRSAP, nonostante i reiterati tentativi esterni di bloccare l’azione di riordino, ha ormai detto basta!

 

di Redazione12 Lug 2013 18:07