La pazienza di Luigi ha un limite.

pozzallomunicipioIl Sindaco di Pozzallo, Luigi Ammatuna, ha determinato, lunedi, di revocare, con effetto immediato, la nomina di tutti gli Assessori comunali, avocando a sé le deleghe di tutti i settori dell’Ente.  Sindaco da poco meno di un anno Ammatuna  ha annullato o le deleghe assessoriali iniziando un nuovo percorso per dare un assetto più stabile alla compagine amministrativa . La colpa della dura decisione potrebbe ascriversi ad un  volantino stampato e diffuso in città dal  Sel che sul Piano Integrato ha accusato il sindaco  di incapacità amministrativa, di demagogia, di calunnie e di strumentalizzazioni  Sembra che Ammatuna avrebbe anche detto:  “Basta, mando tutti a casa”  dopo l´ennesimo reiterato attacco di Sel.  E così è arrivato il comunicato del primo cittadino che ha deciso di rinviare, ad atti successivi, da adottarsi all’esito delle verifiche e dei chiarimenti politici che saranno condotti, l’individuazione dei nuovi Assessori comunali e la conseguente riassegnazione delle relative deleghe assessoriali.

Il Sindaco, nella sua determina, ha sottolineato che tale scelta è stata assunta per differenti posizioni emerse in seno alla maggioranza su recenti, importanti, vicende amministrative.  Emerge, inoltre, la necessità e l’importanza strategica di provvedere ad un riassetto degli equilibri interni della maggioranza politica che sostiene l’amministrazione guidata da Luigi Ammatuna, e ciò al fine di ricostituire le condizioni essenziali ad un nuovo e più deciso impulso dell’azione amministrativa che deve perseguire, nel più efficace nei modi, gli obiettivi di governo per cui questa Amministrazione ha ottenuto, dall’elettorato pozzallese, nel maggio 2012, il mandato a governare per un quinquennio.  Insomma amministrare non è poi così semplice e se ne accorgono tutti appena ci si scontra con la politica  gli interessi di partito.

di Direttore11 Giu 2013 23:06