Il rilancio del Ragusano Dop

indexConvocato e presieduto da Giuseppe Occhipinti si è riunito il Consiglio di Amministrazione del Consorzio per la Tutela del Ragusano Dop. La riunione, che ha avuto luogo presso la sala Giunta della Camera di Commercio, è stata dedicata alla nuova strutturazione del consorzio ed alla programmazione dell’attività di potenziamento e di riorganizzazione della struttura per il rilancio commerciale del prodotto tutelato, nell’interesse della zootecnia locale e di tutta l’economia, iblea e siciliana. Come primo atto il Consiglio ha proceduto alla nomina del direttore del consorzio nella persona di Enzo Cavallo che, nella sua qualità di presidente regionale del Distretto Produttivo Siciliano Lattiero Caseario, da qualche mese ha lavorato per la riattivazione della struttura consortile anche ai fini dell’ottenimento del previsto riconoscimento ministeriale.
Il Consorzio, per espressa ed unanime volontà del nuovo Consiglio di Amministrazione, se da un lato è impegnato ad ottenere l’adesione ed il massimo e diretto coinvolgimento dei produttori di latte con le caratteristiche previste dal disciplinare della Dop, dei caseificatori e degli stagionatori operanti sul territorio di produzione, dall’altro, è pronto ad attivarsi per incoraggiare la produzione, per una efficace promozione del ragusano e per un suo ulteriore rilancio commerciale, al fine di rispondere al meglio alle diverse e pressanti esigenze della zootecnia locale: oggi più che mai in crisi e fortemente interessata a cercare e trovare percorsi nuovi anche attraverso la valorizzazione delle potenzialità del formaggio che costituisce una delle più significative e storiche“eccellenze” degli iblei.
A tal fine il Consiglio ha deliberato la partecipazione del Consorzio di tutela del Ragusano Dop, alla Mostra Mercato “Sapori da sfogliare” in programma a Genova dal 21 al 23 giugno, dove insieme ai Consorzi di Tutela dell’olio dop “Monti Iblei”, del “Cerasuolo Docg” e del Cioccolato di Modica con l’intervento ed il coordinamento della Camera di Commercio di Ragusa, sarà possibile incontrare gli operatori interessati alla commercializzazione di prodotti di qualità identificati coi marchi e garantiti dalle certificazioni rilasciate dagli organismi di controllo.
“Siamo bene consapevoli delle difficoltà del momento, determinate da una crisi senza precedenti – ha dichiarato il Presidente del Consorzio Giuseppe Occhipinti – ma siamo altrettanto convinti che attraverso la promozione e la valorizzazione del ragusano si possono mettere i nostri produttori nelle condizioni di poter meglio affrontare e superare i loro problemi fermo restando che il cammino del Consorzio non può prescindere dalla determinazione, dalla volontà e dal protagonismo dei singoli aderenti.”

di Redazione18 Giu 2013 12:06