Nuovo regolamento della Vittoria Mercati

pomodori3La Vittoria Mercati srl ha trasmesso ieri al sindaco Giuseppe Nicosia e al consiglio comunale la bozza del nuovo regolamento del Mercato ortofrutticolo.

“Abbiamo formalizzato – dichiara il presidente della società, Emanuele Garrasi – la bozza del regolamento in anticipo sui tempi che ci eravamo dati, rispettando l’impegno che avevamo assunto nei confronti degli operatori del mercato e dell’amministrazione comunale. Il nuovo regolamento è frutto di un lavoro minuzioso, che rappresenta la sinergia fra diverse esperienze. Ringrazio l’associazione dei concessionari, con in testa il presidente Filippo Giombarresi, per la collaborazione e per gli stimoli forniti.  Per la stesura del documento ci siamo avvalsi dell’esperienza di mercati associati, oltre che della professionalità dell’avvocato Carmelo Giurdanella. Ma il nostro lavoro non finisce qui: occorre ancora confrontarsi, limare eventuali spigolature, spiegare le ragione delle modifiche apportate, condividerle e maturarle con tutti gli attori della filiera, dalle associazioni dei produttori ai commissionari, ai commercianti, ai grossisti, all’amministrazione comunale, in modo da fornire ai consiglieri comunali un quadro esaustivo  della indispensabile regolamentazione delle procedure esistenti. Il civico consesso dev’essere messo nelle condizioni di compiere le scelte più opportune e convenienti per lo sviluppo della struttura mercantile. In ultimo voglio ricordare che il regolamento vigente è datato 1971 e non è adeguato alle modifiche del diritto societario e delle pratiche commerciali, oltre a non tenere conto dell’imprescindibile uso della tecnologia”.

“Sono contento – afferma il sindaco, Giuseppe Nicosia – che si siano rispettati, anzi addirittura anticipati i tempi, e che si sia partiti dall’atto fondamentale, ovvero il regolamento del mercato. Il vecchio regolamento è oggetto di contenziosi e di confusione, per cui era improcrastinabile una revisione. Ora si apre una fase importantissima, che è quella del confronto sull’egregio lavoro svolto dalla Vittoria Mercati e che deve garantire da un lato la più ampia partecipazione e conoscenza del documento e, dall’altro, una celerità che faccia il paio con la speditezza con cui ha lavorato la società”.

 

di Redazione11 Mag 2013 14:05