E Taverniti tuonò.

Enzo-Taverniti1 (1)Tonino Taverniti presidente della Sac , che è la maggiore azionista della Soaco, ha scioccato i presenti all’inaugurazione dell’aeroporto, questa mattina, facendo una amara considerazione. Quando ha preso il microfono infatti l’industriale ibleo ha subito lamentato il fatto che la struttura sia stata inaugurata senza  ne  voli ne passeggeri. Dunque uno spreco di denaro perchè  il personale sarà comunque presente nello scalo, i servizi   saranno contestualmente attivati ed i consumi faranno crescere le bollette.  Ha ragione Taverniti.Ma siamo in piena campagna elettorale e questa inaugurazione, pur senza aerei e traffico, può significare che Alfano ha fatto, in qualche modo, il suo dovere. Dunque la Sac  ha mal sopportato questa fregola di accelerare i tempi di funzionamento di almeno 3 mesi perchè, dice Taverniti,  sarebbe stato più giusto inaugurare l’aeroporto in concomitanza con un primo volo ufficiale con passeggeri e check in.   Ma se ben ricordiamo sia la SAC  che la Soaco da almeno sei mesi ma  forse anche di più ci hanno sempre assicurato che decine di compagnie erano pronte a scendere a Comiso. perchè non è accaduto? E’ vero però  che i tempi sono cambiati.  Se l’aeroporto fosse stato aperto, come si doveva, nel 2007 forse le cose sarebbero andate diversamente.  L’Alitalia non era  fallita e non avevamo ancora speso 1.200 milioni euro per salvarla con una operazione truffa in concorso con Air One. Malpensa  non era in crisi, le low cost esistevano ancora. C’era pure la  Wind jet. Ora nessuno vuole investire e tra l’altro Comiso ha delle tariffe abbastanza alte. Lo conferma l’unica compagnia straniera, di questo siamo certi, che  sia interessata a fare dei voli. Il costo dell’handling e le tasse dei passeggeri sono troppo alti e questo scoraggia l’unico settore che con facilità potrebbe andare su Comiso. Parliamo delle piccole compagnie intenzionate a fare dei collegamenti brevi verso il sud, l’Africa cioè, e non verso il nord per il quale c’è già tanta concorrenza. Taverniti, se il suo messaggio verrà alla fine compreso, si troverà contro tutta la classe politica iblea che, senza capirne molto,  sa solo  ripetere,  ormai da un decennio,  che l’aeroporto è volano dell’economia. Una bella sfida!!

di Direttore30 Mag 2013 13:05

Privacy Preference Center