All’insegna della sobrietà

festa polizia 1Si è svolta oggi a Ragusa, all’’interno della Questura, la cerimonia celebrativa del 161° Anniversario della Fondazione della Polizia.

Quest’anno la festa si è dispiegata con modalità differenti rispetto agli altri anni, la sobrietà ha contraddistinto le varie fasi della cerimonia nel rispetto delle indicazioni dettate dalla contingente situazione economica che impongono il contenimento della spesa pubblica e la ridefinizione  in tale ottica dell’organizzazione di tali manifestazioni.

La ricorrenza ha riproposto il forte messaggio di partecipazione e condivisione ai valori di cui lo slogan “C’è più sicurezza insieme” è sintesi e attraverso il quale si tende ad affermare e veicolare l’importanza della concreta applicazione della “Polizia di Prossimità”, che mira a garantire la realizzazione di una sicurezza partecipata e condivisa, con il coinvolgimento delle componenti Istituzionali e sociali, tutte armonicamente impegnate per la sicurezza del territorio e della comunità, ciascun nel rispetto dei propri compiti, ruoli ed incarichi.

La giornata ha avuto inizio alle ore 09.00 con la deposizione della corona alla stele ai caduti della Polizia con la quale il Prefetto di Ragusa, Dott. Annunziato Vardé ed il Questore, Dott. Giuseppe Gammino, hanno voluto ricordare quanti poliziotti hanno perso la vita compiendo il loro dovere.

Successivamente, la cerimonia è proseguita nel piazzale interno della Questura, dove con la partecipazione dei dipendenti, dei familiari dei caduti e di una rappresentanza dell’ANPS sono stati letti i messaggi del Presidente della Repubblica, del Presidente del Consiglio, del Ministro dell’Interno e del Vice Capo Vicario della Polizia.

Il Questore ha tenuto il suo discorso, rivolgendo in avvio un augurio sentito di veloce guarigione agli Assistenti della Polizia di Stato Antonino Terranova e Giammarco Di Raimondo ed ha terminato con un affettuoso saluto alle famiglie dei due colleghi.

Discorso che si è incentrato sulla necessità di migliorare i servizi per il cittadino, sulla esplicazione di una azione armonica e sinergica di tutte le Istituzioni e Componenti Sociali, fornendo ciascuno il proprio contributo collaborativo, nell’ambito delle rispettive competenze, perché non è solo con le azioni repressive e di contrasto che si fa sicurezza, ma agendo su diversi livelli e settori. Ciascuna componente sociale ed istituzionale deve fare la propria parte per il bene comune con il fine di migliorare concretamente la sicurezza, qualificandola come componente e valore intrinseco di ogni società quale elemento del suo patrimonio, senza che sia percepita come qualcosa di imposto e non solo indicizzarla statisticamente.

Ha poi proseguito ringraziando tutto il personale per l’impegno e la dimostrazione di instancabile attaccamento ai valori di servizio.

Di seguito il Questore ha consegnato gli attestati di riconoscimento per meriti di servizio al personale che si è particolarmente distinto in operazioni di Polizia.

Ecco le principali azioni della Polizia di Ragusa

18 luglio 2012 venivano sottoposti a Fermo di indiziato di delitto;

  • Ø  NIGITO Gianluca;
  • NIGITO Giuseppe;
  • VENTURA Gbattista;
  • GILIBERTO Enzo;
  • GILIBERTO Francesco;
  • GRECO Rosario;

favoreggiamento personale aggravato.

 

20 luglio 2012 Fermo di indiziato di delitto per l’omicidio di cui sopra;

  • INTERLICI Massimo.

 

23 luglio 2012 Fermo di indiziato di delitto per l’omicidio di cui sopra;

  • INTERLICI Giovanni;
  • GILIBERTO Rico Francesco;

 

 

 

 

16 novembre 2012 O.C.C.C.  Tribunale Ragusa  “OPERAZIONE NO PROBLEM”.

  • Ø CAGGECI Domenico;
  • Ø DAHDAHI Rahal;

usura e estorsione, nei confronti di due imprenditori ragusani. Inoltre i predetti sono stati destinatari di sequestro preventivo 51.000 e 37.000 euro.

 

26 novembre 2012 O.C.C.C.;  Tribunale di Ragusa “OPERAZIONE FAMILY AFFAIRS”.

  • MIRABELLA Carmelo Antonino +4;

associazione a delinquere finalizzata ai furti in abitazione su Ragusa.

 

 

 

11 gennaio 2013 O.C.C.C.; Tribunale di Ragusa. “OPERAZIONE FANTASY CRASH”

  • Ø RUGGIERI Salvatore;

frode assicurativa in concorso + 72 rinviati a giudizio per concorso nel medesimo reato.

 

16 aprile 2013 O.C.C.C.Tribunale di Ragusa operazione “FREE COUNTRY”.

  • Ø AMADDIO Salvatore + 3;

associazione per delinquere finalizzata ai furti di bestiame e mezzi agricoli, con lo scopo di porre in essere nei confronti delle vittime condotte di natura estorsiva.

 

7 –  soggetti arrestati per rapina in banca.

 

 

 

16 agosto 2012 Deferiti all’ A.G.;

deferiti due soggetti disciplina della tutela sanitaria delle attività sportive alla lotta contro il doping e ricettazione).

 

29 novembre Arresto;

  • Ø DURAJ Sherif.

detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti.    (gr. 100 cocaina).

10 Marzo 2013 arresto;

  • HOXHA Hysni + 1;

traffico internazionale di sostanze stupefacenti del tipo marijuana:sequestro di kg.900 di marijuana.

 

29 Marzo 2013 arresto:

  • MAGRO Guglielmo Michele + 2

traffico internazionale di sostanze stupefacenti del tipo marijuana:sequestro di kg.34 di marijuana.

 

05 aprile 2013 fermo di indiziato di delitto Tribunale di Siracusa;

20 aprile 2013 O.C.C.C.  Tribunale di Siracusa;

  • Ø HYSENAJ Ervin;

a seguito dell’arresto in flagranza di Magro Guglielmo + 2: per  detenzione e spaccio di sostanze stupefacente In concorso: sequestro di Kg. 34 marijuana.

 

09 aprile 2013 O.C.C.C. Tribunale di Modica;

  • Ø MAGRO Guglielmo Michele;

detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti: sequestro di Kg. 39 marijuana rinvenuta a seguito di perquisizione domiciliare in un appezzamento di terreno nel territorio di Scicli (RG) nella sua disponibilità.

 

15 aprile 2013 O.C.C.C.Tribunale di Modica (RG);

  • Ø MAGRO Guglielmo Michele + 2;

detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti: sequestro di  Kg. 1.1 di marijuana.

 

24 aprile 2013 arresto in flagranza;

  • Ø CHINA Carmelo;

detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti: sequestro di  gr. 150 e 800 piantine marijuana.

 

TOTALE ARRESTI 9  art 73-74 D.P.R. 309/90

 

 

 

 

DEFERITI ALL’ A.G.

17     – art. 74 D.P.R. 309/90 (associazione x detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti).

23     – art. 73 del D.P.R. 309/90 (detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti).

08     – art. 75 D.P.R. 309/90 (uso personale di sostanza stupefacente).

 

 

 

10 agosto 2012 Arresto per omicidio di Halilov Miloud cittadino algerino;

  • URSACHE Gheorghe Marcel.

 

11 ottobre 2012 Misura Cautelare arresti domiciliari Tribunale di Ragusa;

  • SCATA’ Amedeo per l’aggressione di un attacchino durante la campagna elettorale delle elezioni regionali del 2012.

lesioni aggravate.

 

14 novembre 2012 Arresto tentato omicidio per futili motivi e possesso ingiustificato d’armi.

  • Ø CALVO Valerio.

6 ARRESTI PER ATTI PERSECUTORI “STALKING” (art. 612 bis C.P.).

 

 

Nell’ambito dell’attività info-investigativa esperita da questa Squadra Mobile – 3a Sezione nel periodo di riferimento sono stati deferiti all’A. G.

 

07- maltrattamenti (art. 572 C.P.);

08- lesioni (art. 582 C.P.);

03- minaccia (art. 612 C.P.);

00- violenza privata (art. 610 C.P.);

07- atti persecutori – Stalking (612 bis C.P.).

 

 

 

Il litorale di competenza è divenuto, ormai da  anni, punto di riferimento per quei gruppi criminali extranazionali che organizzano l’ingresso clandestino in Italia di cittadini di etnia nord-africana. Per quest’ultimo fenomeno questa Squadra Mobile Sezione 2a ha già svolto variegate ed articolate indagini con i seguenti risultati:

 

TRATTI IN ARRESTO:

 

      14 soggetti relativo lo sbarco del 28.05.2012.

01 soggetti relativo lo sbarco del 30.05.2012.

 

18 soggetti relativo lo sbarco del 11.06.2012.

 

05 soggetti relativo lo sbarco del 03.08.2012.

 

03 soggetti relativo lo sbarco del 07.08.2012.

 

14 soggetti relativo lo sbarco del 20.08.2012.

 

22 soggetti ritenuti responsabili di favoreggiamento all’immigrazione clandestina e altro.

 

15 gennaio 2013; O.C.C.C.  D.D.A. Catania Operazione di Polizia “BOARDING PASS”,

  • AHMED ABDULLE Abdullahi + 47;

Facenti parte di una organizzazione criminale transazionale costituita da cittadini Somali specializzata nel far arrivare dall’africa via Italia, nei paesi del nord Europa i clandestini.

 

 

 

Com’è noto, con l’entrata in vigore del  decreto legislativo del 16 luglio 2012, n. 109 è stata data  la possibilità di regolarizzare le posizioni lavorative irregolari di extracomunitari, consentendo in tal modo a molti clandestini di poter sanare la loro posizione di soggiorno in Italia.Le dichiarazioni di emersione dovevano essere presentate dai datori di lavoro con modalità informatiche dal 15 settembre al 15 ottobre 2012, esclusivamente a favore dei lavoratori extracomunitari che, alla data del 09 agosto 2012, erano occupati irregolarmente da almeno 3 mesi e continuavano ad essere occupati al momento della presentazione della domanda e che erano presenti sul territorio nazionale ininterrottamente alla data del 31.12.2011. Prima della presentazione della dichiarazione di emersione, il datore di lavoro doveva provvedere al pagamento del contributo forfettario pari a 1.000 Euro per ciascun lavoratore in “nero” alle proprie dipendenze, con l’aggiunta del pagamento delle somme dovute a titolo contributivo e retributivo di almeno sei mesi.

Ciò premesso, quest’Ufficio, al fine di verificare il pieno rispetto della norma di cui si è detto e reprimere gli eventuali reati commessi da fittizi datori di lavoro con lo scopo di trarne profitto a discapito degli stessi extracomunitari clandestini, anche alla luce della moltitudine delle istanze prodotte presso lo Sportello Unico per l’Immigrazione di Ragusa il cui numero di 1.498 non è per nulla equivalente a quello ben più modesto presentato in altre Province siciliane demograficamente più popolose rispetto all’ammontare degli abitanti della Provincia di Ragusa, ha predisposto opportuni servizi, i quali permettevano a questo Ufficio di individuarne  e deferire alla Procura della Repubblica di Ragusa 123 soggetti tutti responsabili  di favoreggiamento personale all’ ingresso clandestino e permanenza  sul t.n. di cittadini extracomunitari.

 

  • Ø Nr. 386 soggetti deferiti al’ A.G. per violazione art. 10 bis Dlvo. 286/98 ingresso illegale nel territorio dello Stato.

 

 

A conclusione delle indagini di P.G. nei confronti di un’associazione per delinquere finalizzata al favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione  operante sul territorio ibleo, che ha consentito di individuare una organizzazione delinquenziale, operante in Ragusa, Vittoria e Comiso, dedita allo sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione di giovani ragazze colombiane e rumene, deferendo all’A.G. iblea 11 soggetti.

 

mandati di arresto Europeo.

 

17 giugno 2012;

  • NEGRU Daniel;

perché condannato a anni quattro di reclusione per furto aggravato.

 

22 gennaio 2013;

  • SIERAKOWSKI Dominik;

Ricercato dalle autorità Polacche per il reato di rapina aggravata.

 

 

 

OPERAZIONE GALAXI DEUTSCH

 

23 maggio 2012 misura di prevenzione patrimoniale del sequestro dei beni ai sensi dell’art. 20        D.lgs. 159/2011 Tribunale di Ragusa:

  • Ø TEDESCO Gaetano +10;

responsabili della violazione di cui D.L. 306 / 1992 art. 12 quinquies r.d. 267 / 1942 art. 216, R.D. 267 / 1942 art. 220, 356  416 e 483. (provv: contro criminalità mafiosa D.L. 306/1992 art.12 (aggravato), disciplina del fallimento – bancarotta fraudolenta – art.216 (aggravato), disciplina del fallimento, frode nelle pubbliche forniture, associazione per delinquere e falsità ideologica commessa dal privato in atto pubblico.

 

19 aprile 2013 esecuzione al decreto di confisca  Tribunale di Ragusa ex art. 24 D.lgs.159/2011.

  • TEDESCO Gaetano;

responsabili della violazione di cui D.L. 306 / 1992 art. 12 quinquies r.d. 267 / 1942 art. 216, R.D. 267 / 1942 art. 220, 356  416 e 483. (provv: contro criminalità mafiosa D.L. 306/1992 art.12 (aggravato), disciplina del fallimento – bancarotta fraudolenta – art.216 (aggravato), disciplina del fallimento, frode nelle pubbliche forniture, associazione per delinquere e falsità ideologica commessa dal privato in atto pubblico. Per un ammontare di 5.000.000,00 di euro circ

 

 

OPERAZIONE “FITOGEST”

19 aprile 2013 esecuzione al decreto di confisca Tribunale di Ragusa ex art. 24 D.lgs. 159/2011.

  • AVOLA Davide;

vicino  agli  ambienti della criminalità organizzata  ipparina, per un ammontare complessivo di euro 400.000,00 circa.

di Redazione17 Mag 2013 23:05