Pasqua sicura grazie ai Carabinieri: 4 denunce

carabinieri-300x200Anche quest’anno, durante il periodo pasquale, il Comando Compagnia Carabinieri di Modica ha predisposto una generale intensificazione dei servizi preventivi sul territorio al fine di prevenire, in genere, la consumazione di furti in danno delle abitazioni cittadine lasciate sguarnite e di garantire contestualmente alla cittadinanza e ai vari turisti giunti in terra iblea il regolare e sicuro andamento delle festività. Attenzioni particolari sono state rivolte poi alle campagne ove, in questo periodo di festa, si è registrato un sensibile aumento delle presenze di famiglie in gita ‘fuori porta’. Tra il 30 marzo ed il 1 aprile u.s sono state, quindi, impiegate 30 pattuglie dell’Arma dei Carabinieri con un dispiegamento di oltre 60 militari. A loro cura sono stati eseguiti oltre 50 posti di controllo lungo le principali arterie stradali e nei pressi delle maggiori attrazioni turistiche. I principali risultati in termini operativi sono stati ottenuti, invece, a Modica e a Ispica ove i militari hanno globalmente deferito in stato di libertà 4 persone. A Ispica, i militari della locale Stazione Carabinieri hanno denunciato a piede libero 2 persone: nel primo caso si tratta di un giovane cittadino rumeno sorpreso alla guida di un ciclomotore nonostante non abbia mai conseguito la relativa patente di guida. Il veicolo è stato sottoposto a sequestro. Nel secondo caso di tratta, invece, di un giovane ispicese che, in occasione di un posto di controllo pasquale, è stato trovato in possesso di un cacciavite con apice in ferro appuntito, realizzato artigianalmente. Il giovane è stato deferito per porto di oggetti atti ad offendere. L’ arma è stata sequestrata. Sempre ad Ispica i Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile hanno poi denunciato una 3° persona – originaria di Pachino – sorpresa anch’essa alla guida di un grosso ciclomotore nonostante non abbia mai conseguito l’abilitazione alla guida. Anche in questo caso il veicolo è stato posto sotto sequestro.

La 4° denuncia riguarda un 22enne modicano sorpreso a Modica dai Carabinieri della locale Stazione mentre si trovava alla guida della sua autovettura in evidente stato di ebbrezza alcoolica e di contestuale alterazione psicofisica conseguente all’assunzione di droga. Al giovane, sottoposto ad esami di laboratorio presso l’ospedale ‘Maggiore’ di Modica, è stata ritirata la patente di guida. L’auto è stata restituita al padre.

In 3 giorni le pattuglie dell’Arma modicana, su richiesta pervenuta al numero di emergenza ‘112’, hanno eseguito 9 interventi in ausilio alla cittadinanza.

Sono state controllate 177 autovetture ed identificate oltre 207 persone.

18 sono state le contravvenzioni al codice della strada elevate dai militari dell’Arma.

Durante i controlli notturni eseguiti nei luoghi di aggregazione giovanile sono stati sottoposti a sequestro 4 grammi di marijuana e 6 grammi di cocaina rinvenuti addosso a 3 giovani assuntori che sono stati conseguentemente segnalati alla Prefettura di Ragusa ai sensi del DPR 309/1990.

Come ormai è consuetudine da alcuni anni, sono stati poi disposti scrupolosi controlli di sicurezza in mare a carico dei diportisti a cura della Motovedetta d’Altura della Compagnia di Modica di stanza a Pozzallo: le 12 imbarcazioni sottoposte a controllo in mare sono risultate essere in regola con le dotazioni di bordo.

Il giorno di Pasqua un elicottero del 12° Nucleo Elicotteri Carabinieri ha sorvolato il litorale che va da Marina di Marza a Donnalucata per accertare la presenza di eventuali natanti in difficoltà tra le onde che in questi giorni hanno caratterizzato la costa iblea.

di Redazione02 Apr 2013 17:04