Scicli, tre misure cautelari per droga

carabinieri autoAlle prime ore del giorno i Carabinieri della Tenenza di Scicli hanno dato esecuzione ad una ordinanza di custodia cautelare emessa a carico di 3 persone dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Modica su richiesta della locale Procura della Repubblica. Le indagini, avviate dai Carabinieri della Tenenza di Scicli nel gennaio del 2011, hanno permesso di accertare l’esistenza di una rete di spacciatori operante sul territorio di Scicli, Modica e i centri abitati circostanti. Difatti Timperanza Rosario, Di Martino Gianni e Mansueto Giuseppe, tutti cittadini sciclitani, si approvvigionavano di droga, prevalentemente hashish e cocaina, presso cittadini extracomunitari per poi smerciarla al dettaglio sul territorio ibleo a diversi acquirenti tossicodipendenti. L’attività investigativa, condotta con l’ausilio determinante delle intercettazioni telefoniche, ha consentito, col passare del tempo, di delineare l’attività di una rete di spacciatori di droga – segnatamente hashish e cocaina – costituita in forme delinquenziali autonome ed attiva in tutto il comprensorio di Scicli, Modica e zone limitrofe;  individuare alcuni canali di approvvigionamento della sostanza stupefacente, gestiti da fornitori non meglio identificati poiché di origine extracomunitaria e dediti quindi alla clandestinità. Gli arrestati, dopo le operazioni di fotosegnalamento e schedatura dattiloscopica presso la Compagnia Carabinieri di Modica, sono stati sottoposti agli arresti domiciliari nelle rispettive abitazioni.

di Redazione01 Mar 2013 10:03