Il cane “Indic” scova un pusher

INDICArrestato un pusher comisano, R. G., ventunenne, celibe, operaio edile, incensurato. I Carabinieri della Stazione di Comiso – supportati dalla determinante collaborazione di un’unità cinofila di Nicolosi, al termine di un mirato servizio per il contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti – hanno rinvenuto, all’interno di un forno sito nella sua abitazione, 40 involucri e  2 buste di cellophane contenenti marijuana per un peso complessivo di gr. 110 circa, nonche’ un bilancino elettronico di precisione, 3 rotoli di carta stagnola utilizzata per il confezionamento delle dosi e 750 euro in contanti, ritenuti provento dell’attività illecita: tutto è stato sottoposto a sequestro.

Protagonista indiscusso dell’operazione è stato “Indic”, un pastore tedesco specializzato nella ricerca della droga ed in forza al Nucleo Cinofili Carabinieri di Nicolosi, che si era già distinto nel territorio ipparino per altre brillanti operazioni di servizio che avevano permesso di scovare diversi quantitativi di droga e di arrestare gli spacciatori. Al termine della formalità di rito, il pusher è stato sottoposto agli arresti domiciliari presso la propria abitazione, a disposizione dell’autorità giudiziaria iblea, davanti la quale dovrà rispondere del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Si tratta del 43° arresto compiuto dai militari della Compagnia di Vittoria dall’inizio dell’anno nell’ambito della lotta alla droga.

di Redazione15 Nov 2012 09:11