Cattedrale San Giovanni, imbrattata balaustra

panche cattedrale1“Inutile esternare un amore privato se non si ama la propria città”: è questo il messaggio che vogliono lanciare i ragazzi del laboratorio politico Youpolis – gruppo di Ragusa, alla vista, ieri mattina, di alcune scritte che hanno sporcato la balaustra del sagrato della Cattedrale di San Giovanni. Sono più di una, le parti della balaustra imbrattate. “Si tratta di quelle che, per la precisione, fanno anche da ‘panche’, dove in tanti ci siamo sicuramente seduti qualche volta, o per ammirare la bellezza della nostra Chiesa Cattedrale patrimonio dell’umanità, o per goderci un piacevole momento di relax nel nostro splendido centro storico.

Tutti coloro che volessero sedersi, adesso, leggeranno le scritte che in questi giorni sono spuntate. Ci chiediamo, però, sinceramente, che importa alla gente di una storiella d’amore? Perché imbrattare pietre che hanno fatto e continuano a segnare la storia di una città, che significano tanto artisticamente e che meritano rispetto? Che soddisfazione si prova nell’atto di prendere una bomboletta spray e scrivere una frase, quando con questo gesto dimostri tutt’altro che amore per il patrimonio artistico ibleo? Certi sentimenti andrebbero espressi in altro modo. Anche perché è stato semplicissimo scrivere una frasetta, ma rimuoverla sarà tutt’altro che facile. Era passata pure la moda dei lucchetti attaccati al lampione e ora si ritorna alle scritte sulle pietre? Per usare le bombolette spray come si deve – precisano i ragazzi del laboratorio politico – ci sono modi diversi, e bellissimi. Basti pensare ai murales realizzabili in appositi spazi a loro dedicati, dove in quella bomboletta spray c’è tutta l’arte di un ragazzo che vuole esprimersi con i suoi splendidi colori. E se fosse necessario si potrebbe pensare di proporre pure l’allestimento di ulteriori spazi dedicati a questo particolare modo di espressione artistica. Ma l’arte del barocco, quella che ha fatto conoscere Ragusa in giro per il mondo, ha un suo spazio che va preservato e rispettato”.

di Redazione09 Nov 2012 09:11