Tribunale di Modica. Ammatuna :tentare il ricorso

tribunaleDopo la pubblicazione del decreto n. 155 del 7 settembre 2012 che sancisce la chiusura del tribunale di Modica e molte sezioni distaccate per Catania Siracusa e Ragusa, con una nota inviata al Presidente della Regione Siciliana, l’on. Ammatuna sollecita la presentazione di un ricorso avanti la Suprema Corte avverso il decreto legislativo. Di seguito il testo integrale della nota:

“Sulla Gazzetta Ufficiale del 12 settembre 2012 è stato pubblicato il decreto legislativo n. 155 del 7 settembre 2012, attuativo dell’art.1 comma 2 della legge delega n. 148 del 14 settembre 2011, riguardante la “Nuova organizzazione dei tribunali ordinari e degli uffici del pubblico ministero. Con questo atto il governo ha provveduto alla soppressione di alcuni tribunali siciliani, fra questi anche quello di Modica,senza che vi sia stata alcuna concertazione ne tanto meno condivisione con la Regione siciliana. Tutto ciò comporta, a mio modo di vedere, una violazione dell’art. 23 dello Statuto speciale della Regione Siciliana, che vanta una specifica prerogativa in ordine ai massimi presidi giudiziari sul territorio. Sullo specifico argomento, nel corso della seduta di martedì 11 settembre, l’Assemblea Regionale Siciliana ha chiesto al governo regionale di dare seguito alla mozione sulla riorganizzazione della distribuzione sul territorio regionale degli uffici giudiziari, della quale sono firmatario e l’Assessore regionale Beppe Spampinato si è impegnato a sensibilizzarla sull’argomento. Nella mozione si impegna il governo regionale a promuovere ricorso innanzi alla Corte costituzionale nel caso in cui il Governo nazionale dovesse procedere alla revisione delle circoscrizioni giudiziarie senza concertazione e condivisione con la Regione siciliana. Visto che ciò è avvenuto, la invito ad avviare entro i termini previsti dalla normativa vigente tutti gli atti necessari a promuovere il ricorso avanti la Suprema corte”.

 

di Redazione14 Set 2012 08:09