Primo giorno di scuola “nuova”per gli allievi della Ciaceri a Modica

Anno nuovo, scuola nuova per gli alunni dell’istituto Ciaceri. Materna, elementari e medie trasferiti da questa mattina in una nuova sede in corso Umberto 454. A breve dovrebbero, infatti, iniziare i lavori di messa in sicurezza dell’edificio di corso Garibaldi, sede della scuola Ciaceri fino allo scorso anno scolastico.

Oltre 350 gli studenti trasferiti nel palazzo ex enipmi sede fino a poche settimane fa degli uffici comunali a loro volta trasferiti. In poche settimane l’amministrazione ha provveduto ad adeguare gli spazi esistenti, aule e bagni, per renderli adatti e fruibili per i piccoli alunni. Il primo giorno di scuola è iniziato proprio con la visita di saluto del sindaco, Antonello Buscema, dell’assessore alla pubblica istruzione, Tato Cavallino e quello alle Opere Pubbliche, Giuseppe Sammito, agli alunni dell’Istituto comprensivo “E.Ciaceri”. Gli amministratori sono stati accolti dal dirigente della scuola, Francesco Tasca, che ha espresso grande soddisfazione per la sinergia creatasi con l’amministrazione che si è oltremodo adoperata per poter iniziare con regolarità la scuola. “Non solo abbiamo garantito che il trasferimento fosse fatto in tempo, commenta il Sindaco Antonello Buscema, ma ci siamo anche curati di ogni accorgimento per far sì che i piccoli trovassero il più possibile sicura e accogliente la loro nuova scuola”. L’assessore ai lavori pubblici Peppe Sammito e l’assessore alla pubblica istruzione Tato Cavallino hanno lavorato tutti i giorni, fino a ieri, per garantire che fosse rispettato il rigoroso crono programma che avevamo imposto alla complessiva operazione dei trasferimenti. Ringrazio i miei assessori perché in prima persona sono stati sempre presenti qui all’ex Enipmi, per coordinare e controllare il lavoro dell’impresa che ha realizzato gli interventi strutturali, delle ditte private che ci hanno aiutato con il trasloco dei mobili e dell’impresa di pulizie che ha rimesso tutto a nuovo. Ringrazio il dirigente scolastico Francesco Tasca, gli insegnanti, i collaboratori scolastici e i genitori: tutto è andato per il meglio soprattutto grazie alla loro comprensione e collaborazione”. La sede ex Enipmi ospitava alcuni Uffici comunali che si sono trasferiti nelle loro nuove sedi: l’ufficio Ecologia al centro direzionale della zona artigianale, l’ufficio Pubblica Istruzione al Palazzo della Cultura, l’ufficio dei Servizi sociali al Palazzo Campailla. Nel frattempo è in corso il trasferimento dell’Ufficio Urbanistica al Palazzo ex Azasi, dove sono già  stati trasferiti Suap e Ufficio commercio. Unico neo di tutta la vicenda che il bando per l’assegnazione dei lavori per il restauro e messa in sicurezza della ex scuola ciaceri sembra in alto mare. Lavori importanti che sono stati finanziati dai fondi della Protezione Civile e che dovrebbero durare 16 mesi. Ma non si sa ancora a partire da quando.

 

di Redazione17 Set 2012 13:09