La protesta dell’Aras

arasIl presente comunicato per dare adeguata informativa circa le risultanze delle tre giornate di lotta poste in essere dai lavoratori dell’ARAS e, come affermato nei precedenti comunicati, in data 6 Luglio si è svolto il previsto incontro presso la III^ Commissione Attività Produttive dell’Assemblea Regionale Siciliana. Alla presenza del Presidente On. Salvino Caputo, sono intervenuti l’Assessore Aiello, il vice Presidente della Commissione On. Paolo Colianni, i Commissari ARAS. Unitamente al Direttore Regionale e le Segreterie Regionali FLAI-CGIL, FAI-CISL,UILA-UIL e Confederdia rappresentate dai Coordinatori Regionali.  In pratica il governo regionale sinteticamente è stato presente e sensibilmente, a nostro avviso, ha di fatto cercato, grazie all’Assessore Aiello ed all’On. Colianni,  di recuperare con una estenuante corsa contro il tempo il vuoto tecnico, al fine di scongiurare la paventata estinzione dell’ARAS. Purtroppo all’incontro, nonostante convocati dalla diligente III^ Commissione, sono risultati assenti l’Assessore al Lavoro On. Spampinato e l’Assessore al Bilancio Avv. Armao; tuttavia l’Assessore Aiello ha provveduto in tempo reale a contattarli fissando un ulteriore incontro per martedì e/o al massimo mercoledì p.v.. In buona sostanza il Capo di Gabinetto dell’Assessorato ha illustrato ai convenuti tecnicamente quanto fin qui operato e, di fatto, l’Assessore Aiello nell’intento di recuperare il tempo perduto, nelle interlocuzioni avute con il Ministero competente, ci ha assicurato la disponibilità del Governo Regionale acchè l’ARAS non debba essere estinta, anzi ha pubblicamente dichiarato il ruolo importante che l’Ente svolge nella zootecnia siciliana e che la prosecuzione della vita dell’ARAS è da ritenersi un elemento indispensabile a supporto dell’economia delle azienda zootecniche.In breve è stato metabolizzato il principio di integrare il depotenziamento del contributo nazionale mediante la rimodulazione dei Fondi Par-Fas così come sancito dalla conferenza Stato-Regioni, e come già da tempo ne rivendichiamo la giusta legittimità. Alla fine dell’incontro l’Assessore Aiello ci ha rimandati al richiamato incontro per martedì e/ mercoledì p.v., per far si che il Governo Regionale con i propri Assessori coinvolti in questa complessa vicenda definissero ogni particolare propedeutico per un intervento strategico per risolvere le problematiche ARAS.In definitiva, ancora una volta, l’Assessore  Aiello ha confermato e dimostrato la volontà del Governo regionale di risolvere, una volta per tutte, le problematiche che ci coinvolgono da oltre due anni. Alla luce di quanto sopra, non possiamo che esprimere una valutazione politica positiva nei confronti della compagine governativa che, seppur di fronte a problematiche eccezionali, riesce a dare risposte ad un comparto che di fatto è da tempo agonizzante. 

di Redazione07 Lug 2012 17:07