Nulla di più certo del temporaneo!!!!

>

Restiamo stupefatti al sentire quello che ci viene detto in un comunicato stampa dall’Asl 7 : Al “Giovanni Paolo II” di Ragusa mancano gli spazi per allestire sale operatorie adeguate!  Un ospedale nuovo, almeno per quanto riguarda la sua inaugurazione, e già non c’è spazio! Il commissario straordinario dell’ASP, dott. Gaetano Sirna  ha deciso di trasferire l’unità di Otorinolaringoiatria presso il presidio ospedaliero di Modica, che è più idoneo a ospitarla. Fermo restando che si tratta di un fatto strettamente temporaneo, dicono,  l’obiettivo è duplice: dare una risposta tempestiva alla popolazione dell’intera provincia, che reclama un incremento dell’attività chirurgia specialistica; e mettere i nostri professionisti nelle condizioni di operare al meglio. Nel frattempo, si sta  lavorando a soluzioni definitive che possano garantire ai pazienti uno standard elevato di cura e assistenza”.
Purtroppo nella nostra Italia non c’è nulla di più certo di una situazione temporanea. Non è questione di campanilismo ma è davvero difficile pensare che una struttura come l’ospedale di Ragusa non sia sufficiente.
E così nel tempo ci si abitua a spostarsi per avere l’assistenza medica e poi si conferma il tutto.
Nel comunicato stampa ( forse non hanno avuto il coraggio di fare una conferenza stampa con i giornalisti) si legge pure che al fine di rendere più efficace l’attività chirurgica specialistica e ridurre le liste d’attesa al ricovero, da martedì 15 novembre, l’Unità Operativa Complessa di Otorinolaringoiatria si trasferirà temporaneamente presso il presidio ospedaliero “Maggiore” di Modica, dove le attività chirurgiche e di degenza, ma anche le consulenze di Pronto soccorso, rimarranno attive 24 ore al giorno. All’ospedale “Giovanni Paolo II” di Ragusa, invece, proseguirà l’attività degli ambulatori: il servizio di Audiovestibologia (trasferito dall’ospedale “Maria Paternò Arezzo”) sarà attivo dal lunedì al venerdì, dalle 8 alle 14; quello di Otorinolaringoiatria, invece, dal lunedì al sabato (8-14). Le attività ambulatoriali proseguiranno anche all’ospedale “Maggiore” di Modica (dal lunedì al venerdì, nella fascia 8-14) e, relativamente al servizio di Otorinolaringoiatria, all’ospedale “Regina Margherita” di Comiso (dal lunedì al venerdì, 8-14).

di Direttore12 Nov 2022 19:11