Volata lunga.

>

Si dice cosi nel ciclismo quando i corridori che non sono degli sprinter, cioè di quelli bravi negli ultimi 10 metri, si lanciano in una volata lunga partendo  da lontano proprio per sfiancare i velocisti. Il metodo può andar bene e quindi si può riuscire a  tagliare il traguardo in testa oppure può fallire miseramente perchè gli avversari, che mica sono stupidi, hanno preso le contromisure  del caso. Qui non si parla di gare in bici ma di elezioni amministrative ed in particolare quelle comunali a Ragusa. Lo diciamo perchè stando a vedere quello che sta succedendo nella politica locale si può proprio parlare di volata lunga dato che mancano comunque almeno 7 o 8 messi e vediamo un fermento inaspettato tra le forze in campo. Ieri abbiamo visto girare nei social la foto di 3 amici seduti sui gradini del monumento di Marina di Ragusa. Sono da sinistra Riccardo Schininà, giovane professionista di estrazione sinistrorsa,  poi Raffaele Schembari stimato medico e presidente del movimento “Territorio” e Ciccio Barone assessore, in carica,  al turismo ed altro. Hanno avuto cura di far girare questa foto chiedendo in giro di condividerla a più non posso. La motivazione è chiara. Cercano di far capire che, pur avversari ora, nel passato erano buoni amici e continueranno ad esserlo. Vuol dire, secondo noi, che ci sono già, tra di loro, accordi tali da permettere una convivenza ed una collaborazione pacifica e fattiva, Presupposto importante è però quello dell’area politica alla quale appoggiarsi. Dicono che l’on Dipasquale sappia tutto e anzi si dia da fare per taggare la notizia. Ma se Barone intende davvero candidarsi dovrà dimettersi dalla sua carica di assessore entro fine ottobre. E  così la  neo rieletta Stefani Campo, oggi,   ci manda un comunicato nel quale annuncia di voler formare una squadra che possa affrontare  le dinamiche pre elettorali. Insomma non vuole arrivare a giugno prossimo impreparata e va alla ricerca di uomini o donne da assoldare. E poi c’è Giorgio Massari che a furia di manifestazioni e notti della politica mette in evidenza quello che potrebbe essere il live motive di una sua possibile ricandidatura e cioè la cultura a 360 gradi. E ancora Fratelli d’Italia che all’indomani dei risultati del voto ha fatto sapere che voleva un ruolo primario per la scelta di un candidato ed infine  qualcuno del 5telle sta facendo carte false per ottenere l’OK dall’alto. Insomma Peppe Cassì è avvertito il gioco della rielezione non è facile e deve mettere in campo molto di più che una bella serie di progetti. Purtroppo la macchina  burocratica deve essere aggiornata, sfoltita e ringiovanita perchè, come avevamo fatto notare già 3 anni fa, nella sua squadra c’è chi ha la sua maglietta ma gioca con l’avversario. E a poco a poco vi diremo tutto.

di Direttore07 Ott 2022 15:10