Il programma della Festa

>

Già da domenica 28 agosto a partire dalle 18.30 è in programma la  processione del simulacro e dell’Arca santa,
accompagnati dal corpo bandistico San Giorgio Città di Ragusa, diretto dal maestro
Giacomo Antonio Palermo. Ma domani è il giorno della festa tanto attesa. La Cattedrale rimarrà aperta
tutto il giorno, dalle 6 alle 24. Le celebrazioni eucaristiche sono in programma nei
seguenti orari: 7; 8; 9; 10; 11,30; 17,30; 22,30. E’ possibile accendere le torce davanti
il simulacro di San Giovanni nel giardino di corso Vittorio Veneto. Si entra dai
portoni laterali di corso Italia e corso Vittorio Veneto. Si esce al termine della
celebrazione eucaristica dai portoni laterali del sagrato e dal portone centrale. Alle 8,
alle 11,30 e alle 18,30 sono in programma gli spari di colpi a cannone e il suono
festoso di campane.
Alle 7 la messa sarà presieduta dal canonico sacerdote Giovanni Cavalieri, all’organo
il maestro Giorgio Occhipinti; alle 8 dal canonico sacerdote Giuseppe Ramondazzo,
parroco della parrocchia Beato Clemente Marchisio, all’organo il maestro Giorgio
Occhipinti. Alle 9 celebrerà il sacerdote Graziano Martorana, rettore del santuario
Maria Santissima di Gulfi e parroco della parrocchia San Nicola di Chiaramonte
Gulfi, all’organo il maestro Giovanni Arestia. Alle 10 celebrazione eucaristica
presieduta da don Riccardo Bocchieri, parroco della parrocchia Santa Maria di
Portosalvo di Marina di Ragusa, all’organo il maestro Giovanni Arestia. Alle 11,30 il
solenne pontificale presieduto da mons. Giuseppe La Placa, vescovo di Ragusa, con
la partecipazione delle autorità civili e militari, dei canonici del capitolo della
Cattedrale, del clero, dei religiosi, delle religiose e dei fedeli. Il servizio liturgico sarà
curato dai seminaristi. Al termine della celebrazione, l’atto di affidamento a San
Giovanni Battista. I canti saranno eseguiti dalla corale della Cattedrale, dirige il
maestro Giovanni Giaquinta, all’organo il maestro Giorgio Occhipinti. Alle 17,30 la
celebrazione eucaristica presieduta da mons. Giambattista Diquattro, nunzio
apostolico in Brasile, all’organo il maestro Giorgio Occhipinti. In piazza Libertà
arriveranno il corpo bandistico San Giorgio Città di Ragusa diretto dal maestro
Giacomo Antonio Palermo e il corpo bandistico Alessandro Scarlatti di Chiaramonte
Gulfi diretto dal maestro Sebastiano Gurrieri. Ci sarà la sfilata in via Roma fino in
piazza San Giovanni. Alle 18,30 è previsto l’inizio della solenne processione del
patrono. Precede l’Arca santa, seguita dai fedeli con i ceri votivi. L’uscita del
venerato simulacro di San Giovanni Battista sarà accolta sul sagrato dal tradizionale
lancio di volantini colorati, dal suono a festa delle campane e dallo sparo dei fuochi
d’artificio.
L’itinerario è quello che da corso Italia prosegue verso via Mario Leggio, corso
Vittorio Veneto, via Mariannina Schininà, corso Italia, via Garibaldi, via Ecce Homo,
via Mario Leggio, via Luciano Nicastro, via Roma, via Gian Battista Hodierna, via
Mario Rapisardi, corso Vittorio Veneto, piazza San Giovanni, corso Italia. All’arrivo
del simulacro del santo patrono in piazza San Giovanni, tradizionale saluto ai fedeli,
alla città e alla diocesi da parte di mons. Giuseppe La Placa, vescovo di Ragusa. A
seguire, sulla facciata della Cattedrale, spettacolo di videomapping a cura della ditta
MoSe – Modern sensation di Mineo. Spettacolo pirotecnico e ingresso del simulacro
del santo patrono in Cattedrale. Alle 22,30, la celebrazione eucaristica sarà presieduta
dal parroco, il canonico sacerdote Giuseppe Burrafato, all’organo il maestro Giorgio
Occhipinti. In piazza San Giovanni, alle 22,30, il concerto dell’orchestra di fiati San
Giorgio Città di Ragusa diretta dal maestro Giacomo Antonio Palermo. A
conclusione dei festeggiamenti, a mezzanotte, spettacolo di fuochi pirotecnici sul
ponte San Vito eseguiti dalla ditta Pirotecnica iblea di Lorenzo Massari da Ragusa.
Ieri sera, intanto, il simulacro del patrono e l’Arca santa sono stati accolti da un gran
numero di fedeli nella chiesa di Maria Santissima Nunziata, alla periferia della città.
Oggi, dopo la celebrazione delle 17,30 alla Nunziata, ci sarà, alle 18,30, la
processione del simulacro di San Giovanni Battista e l’Arca santa, accompagnati dal
corpo bandistico San Giorgio Città di Ragusa, che farà rientro in Cattedrale.
All’arrivo della processione, previsto intorno alle 19,30, spettacolo pirotecnico. Alle
21, i solenni Primi vespri pontificali del martirio di San Giovanni Battista presieduta
dal vescovo di Ragusa, mons. Giuseppe La Placa.

di Redazione28 Ago 2022 18:08