Ma perchè… ma perchè… ma perchè….

>

Il Comibleo ha deciso di mettere in croce l’assessore Braone tartassandolo di domande su un argomento complesso e dibattuto. La circonvallazione cioè la via Ottaviano che rappresenta una delle poche strade percorribili a doppio senso che per la fame di parcheggio viene praticamente dimezzata. Ecco alcune delle domande.  La circonvallazione modificata è conforme alle norme di
sicurezza previste dalle normative? La segnaletica della ztl è stata posta conformemente al
Codice della strada? Perché continua a esserci il numero telefonico della polizia
municipale non operativo h24? Perché non è stata ancora rimossa la segnaletica di sosta
difforme al Codice della strada ora completamente in contrasto con la ztl? E, ancora,
perché non è stata installata la nuova segnaletica verticale e orizzontale per la sosta
riservata solo ai residenti che trovano gli stalli occupati sempre più dai non aventi diritto
che continuano ad avere gli stessi pass dei residenti? Come mai, invece, è stata
repentinamente realizzata ad appena due giorni dalla delibera di Giunta la segnaletica per
la sosta a pagamento, strisce blu? I residenti debbono munirsi di nuovi pass o il tutto
avverrà con sistema elettronico di registrazione essendo i pass precedenti in netto contrasto
con la ztl? Perché non è stata emanata alcuna ordinanza di regolamentazione della ztl e
della sosta come più volte ribadito persino dalla Corte costituzionale? Quali sono e come
sono indicate le vie di fuga da Ibla? La delibera della Giunta municipale n. 283 del 7
giugno 2022 è stata preceduta da preliminare indagine e valutazione delle condizioni
strutturali e di utilizzo in sicurezza della circonvallazione? Gli obiettivi di creare delle aree
di sosta limitrofe alla città che forniscano un maggiore ricambio e rotazione dei veicoli
istituendo nuove zone blu, su proposta degli operatori commerciali di Ragusa Ibla,
rispondono agli obiettivi previsti dalle norme sulla viabilità o ad altre motivazioni non
contemplate dal Codice della strada? La fermata dei bus turistici è conforme alle
prescrizioni del Codice della strada?”. Insomma se Barone ha voglia di rispondere  ha tanti argomenti bell’e pronti. Come molti sanno nel Comibleo c’è paolo Ucchino al quale viene rinfacciata una sfrenata ricerca di visibilità in vista delle prossime comunali,
Ucchino risponde . “Capisco che qualcuno possa essere terrorizzato di una mia
candidatura alle prossime amministrative ma questo non coinvolge in alcun modo
Comibleo che è e resterà un comitato spontaneo di cittadini che non ha niente a che vedere
con gli schieramenti partitici. Noi sì che siamo autonomi e non riceviamo contributi
pubblici come altri soggetti. E abbiamo il coraggio di informare la cittadinanza su quello
che succede, senza farci intimorire da chicchessia”.

di Direttore03 Lug 2022 15:07