Facciamo le primarie!!

>

Il concetto delle primarie sarebbe quanto di più democratico possa esistere in politica. Per arrivare a scegliere il candidato ad una carica importante la cosa migliore infatti è chiedere a iscritti e simpatizzanti di esprimere delle preferenze. Il problema è capire come si dovrà fare. Il Pd ad esempio è abituato a questa prassi mente il M5S è solito rivolgersi alla piattaforma on line. Ma il tavolo regionale della coalizione progressista siciliana, che si è tenuto a Misterbianco (presenti M5S, Pd, Cento Passi, Psi, Articolo 1, Verdi) ha deciso che il candidato alla presidenza della Regione, nelle elezioni del prossimo autunno, sarà scelto dalle primarie che si terranno tra il 16 e il 24 luglio. Per il momento vi possiamo dire che alle ore 12 del 10 giugno è fissata la presentazione delle candidature, con l’obbligo del numero di firme a sostegno di ciascun candidato, che a sua volta è obbligato a presentare almeno una lista in 5 province a sostegno di colui o colei che vincerà la consultazione. Quindi è probabile che si vada verso i gazebo con qualche mugugno di coloro che non vogliono che si paghi qualcosa e preferirebbero votare con un clic. Insomma a mali estremi estremi rimedi. Se non si riesce con le buone la cosa migliore e proprio votare..

di Direttore23 Mag 2022 00:05