Vinto (bene) anche il recupero, Passalacqua prima e Vigarano avversaria in Coppa Italia

Ritornata al PalaMinardi per il recupero con Costa Masnaga, la Passalacqua ha infilato la terza vittoria in dieci giorni che vale il titolo di campione d’inverno, ribadisce anche il primato dopo la prima giornata di ritorno e certifica la posizione di prima anche per la Coppa Italia, dove affronterà la bestia nera Vigarano. Ancora una volta senza Ibekwe, che migliora ma continua ad essere a referto ma solamente per farle respirare l’aria della gara, le aquile hanno vinto senza mai rischiare, dall’alto di una superiorità indiscutibile, nonostante la combattività e la spigliatezza (oltre che la buona tecnica) della matricola lombarda. In vantaggio fin dall’inizio, salito in doppia cifra già parecchio prima della fine del primo quarto, le biancoverdi hanno gestito la gara a loro piacimento, toccando a metà secondo quarto i ventidue punti di scarto: poi hanno progressivamente rallentato, concedendo alla avversarie la possibili di riavvicinarsi, mai però oltre gli undici punti. Comunque troppi secondo coach Gianni Recupido, che ha rimesso sul parquet i grossi calibri e ha chiuso definitivamente il conto con largo anticipo sulla sirena. La consueta, ampia rotazione, non ha impedito di avere quattro giocatrici in doppia cifra e una appena sotto, ma ha consentito un buon minutaggio a Stroscio e Laura Gatti (sette punti in due) e qualcosa più di un “mordi e fuggi” a Sharon Baglieri: alla fine, per le tre giovani di casa grandi applausi, ampiamente meritati. Quanto al Costa Masnaga, una prova ammirevole con tanta voglia di fare e tanto carattere. Domenica di nuovo trasferta, sul parquet della Virtus Segafredo Bologna.

Passalacqua Ragusa 81 – Limonta Sport Costa Masnaga 61

RAGUSA: Tagliamento 6, Romeo 16, Consolini 10,  L. Gatti 2, Stroscio 5, Soli, Nicolodi 8, Walker 11, Baglieri, Hamby 23, V. Gatti, Ibekwe ne. Allenatore Recupido

COSTA MASNAGA: Villa 4, Rulli 5, Baldelli 9, Frost 6, Pavel 15, Balossi 2, Spinelli 10, Allievi 4, Frustaci 6 Davis. Allenatore Seletti.

PARZIALI: 23/11- 27/22- 8/11- 23/17 — NOTE: Pavel uscita per raggiunto limite falli

ARBITRI: Cappello di P. Empedocle, Tarascio di Priolo e Castiglione di Palermo.

 

 

di Lina Giarratana15 Gen 2020 23:01