Le strade della città di Ragusa al limite della percorribilità, Calabrese: “Disattenzione cronica da parte della Giunta pentastellata. Occorre rimediare”

Le strade della città di Ragusa sono ridotte al limite della percorribilità. Sono assolutamente gravi le conseguenze per gli automobilisti ma soprattutto per i motociclisti che quotidianamente debbono transitarvi. Per di più, i mezzi pubblici sono ridotti al lumicino. Per cui, l’unica possibilità per spostarsi all’interno della città di Ragusa sono le auto o le moto. “Purtroppo, però – sottolinea il candidato a sindaco Peppe Calabrese – oggi ci confrontiamo con delle vere e proprie trazzere. Mai prima d’ora, e lo diciamo senza tema di smentita, Ragusa ha fatto i conti con un livello di asfalto così basso nelle strade principali della città. Per non parlare delle periferie. Occorre un provvedimento di urgenza e di emergenza che il sindaco dovrebbe attivare subito. Piccitto dovrebbe riunire gli organismi preposti per potere deliberare provvedimenti concreti e potere così ribitumare le vie principali della città. In ogni caso, è questo quello che faremo non appena ci insedieremo a palazzo dell’Aquila, se dovessimo vincere le elezioni. Non è più possibile avere una città ridotta in questo stato di degrado”. E Calabrese aggiunge: “Anziché pensare alle strade, all’ordinaria amministrazione, il M5s fa i conti con la balcanizzazione, litigano tra di loro. Mentre prima criticavano noi del Pd per i continui litigi interni, ora le parti si sono rovesciate. E il nostro partito può contare su un’unità e una compattezza mai registratasi prima d’ora, puntando l’unico obiettivo che è quello di governare la città. In più il candidato scelto dal M5s Antonio Tringali, anziché occuparsi, da presidente del Consiglio comunale, delle problematiche della città pensa a tutt’altro. Chi governa una realtà urbana e pensa alle future elezioni senza spendersi per garantire servizi, non sta facendo il proprio dovere. Devo aggiungere che tutto ciò accade da cinque anni. Ma adesso si è amplificato in maniera fin troppo evidente. Con problemi seri in danno ad automobilisti e motociclisti in considerazione del fatto che il manto stradale è tutto bucherellato. Il primo atto che farermo, se avremo l’opportunità di guidare la città, sarà quello di mettere mano a questa vicenda e di reperire le risorse necessarie per riasfaltare tutte le strade principali di Ragusa. Basta con l’approssimazione pentastellata”.

di Redazione02 Mar 2018 11:03