Dalle valigie dei clown / dottori esplode una primavera di colori e risate

Non sono capienti come la borsa di Mary Poppins, ma dalle valigie dei clown dottori oggi è “esplosa” la primavera all’interno del reparto Day Hospital Oncologico dell’ospedale Maria Paternò Arezzo di Ragusa Ibla.
“Di nuovo Primavera” è il titolo dell’iniziativa che gli operatori dell’associazione “Ci Ridiamo Sù” di Ragusa hanno promosso stamani grazie alla piena collaborazione di Ecofaber – Piante e Passione che ha regalato centinaia di piantine da orto per creare un giardino da guardare ma anche da mangiare. Una primavera che si fa notare per i suoi tanti colori, i suoi profumi, i suoi sapori, offrendo ai pazienti e ai loro familiari uno scenario ben diverso dal solito.
“La primavera ogni anno è la stagione che segna la rinascita, il ritorno, il recupero – spiega Fabio Ferrito, clown dottore e referente dell’associazione Ci Ridiamo Sù – E a questo ci siamo ispirati per questa azione che vuole spingere la mente verso la natura per ripetere un rito meraviglioso che si rivolge alla vita, alla rinascita e, in questo reparto, anche alla speranza, nella convinzione che questa visione possa avere, come ha avuto, un forte impatto emotivo anche sui pazienti”.
L’obiettivo è quello di migliorare, pur se con piccoli ma simbolici gesti, la qualità della vita dei pazienti e dei loro familiari attraverso la creazione di questi spazi verdi che diventano anche momenti di incontro. I pazienti si sono ritrovati in un giardino, un orto inaspettato, in cui godere di una ventata di freschezza come quella che porta nel mondo l’arrivo della primavera. 220 piantine che Ecofaber – Piante e Passione, ha voluto donare per contribuire a quest’azione che rientra nella seconda annualità del progetto Saturnino pronto a portare un conforto in più all’interno di un reparto dove il sorriso non sempre c’è. E così la primavera sboccia con tutta la sua positiva energia e sboccia proprio sotto Pasqua, colorando di verde le mura grigie di questo reparto, e di colori, metaforicamente, la speranza dei pazienti.
Il progetto Saturnino viene portato avanti dall’associazione di promozione sociale “Ci Ridiamo Su”, di cui è presidente Enrica Frasca Caccia, attraverso fondi interamente privati grazie ai vari sponsor che per quest’anno sono Siet, Samot Ragusa, Samot Palermo, Studio Dea, Agriplast, Ecofaber, Bibite Polara, Despar, Bapr, Emporio Animali, Prima Classe, Ragusaoggi.it.
L’associazione “Ci Ridiamo Su”, attraverso Fabio Ferrito, fa parte della commissione umanizzazione delle cure dell’Ufficio per la Pastorale della Salute della Diocesi di Ragusa. E proprio il suo direttore, padre Giorgio Occhipinti, guarda con soddisfazione a questa iniziativa che domani sarà ripetuta nel reparto di Pediatria.
“I clown dottori che collaborano con la Pastorale della Salute hanno allestito un orto primaverile che ha portato freschezza, colore, speranza, trasformando il grigio e l’ansia in incontro e accoglienza – spiega padre Occhipinti – Stamani la sorpresa per i pazienti e i familiari in Day Hospital Oncologico mentre nel pomeriggio sono intervenuti raccontando questa esperienza che si aggiunge alle altre di solidarietà e vicinanza con i malati. Una sanità più umanizzata anche grazie all’impegno di questi splendidi volontari”.

Per maggiori informazioni su come partecipare è possibile visitare la pagina fb “Ci ridiamo su”, il sito web www.ciridiamosu.it oppure è possibile inviare un’email a info@ciridiamosu.it.

di Redazione30 Mar 2018 10:03