Territorio Ragusa ritorna sulla vicenda dei “vigili stagionali”

In un comunicato diffuso dal portavoce Emanuele Distefano, il segretario del movimento “Territorio Ragusa” Michele Tasca, riporta l’attenzione sulla vicenda dei vigili stagionali, “rispediti al mittente”, per motivi molto difficili da comprendere, dopo un non edificante tira e molla durato vari mesi, sebbene avessero acquisito l’idoneità e dopo la comunicazione da parte del comando della Polizia Municipale di “tenersi pronti”. “Ancora un’altra dimostrazione – si legge – dell’insipienza amministrativa di questa giunta. Come diciamo ormai da tempo, è il momento che l’esecutivo pentastellato si metta da parte e decida di passare la mano ad altre persone più esperienti che potranno senza dubbio dimostrare come si amministra nel modo migliore una città. Siamo rammaricati – prosegue il comunicato- per queste persone, che ovviamente speravano di esser trattate in maniera migliore. Ma le risibili scuse dell’assessore Iannucci, oltre che un atteggiamento davvero censurabile da parte del Comune, la dicono lunga su come non si possano giustificare oltre gli atteggiamenti di una Giunta che non sa neppure come muoversi tra i meandri della burocrazia e che, anzi, cerca di scaricare altrove (in questo caso sul Consiglio comunale) le proprie responsabilità. Ma come, un iter praticamente già pronto è stato rispedito al mittente? Quanto accaduto è davvero assurdo e incomprensibile. Siamo solidali con gli stagionali che avrebbero dovuto essere assunti e che hanno dovuto sacrificare le loro ambizioni sull’altare di manovre non meglio specificate. Stiano tranquilli i cittadini ragusani, però. Perché questa amministrazione ha i giorni contati. E la nuova gestirà le cose nella maniera più adeguata e, soprattutto, con notevole rispetto nei confronti delle persone”. (nella foto da sn Emanuele Distefano e Michele Tasca)

di Redazione27 Dic 2017 18:12