Il defibrillatore nelle scuole Modicane. Il consigliere Massimo Puccia, lancia una raccolta fondi per comprare i defibrillatori

Il defibrillatore nelle scuole Modicane.
Il consigliere Massimo Puccia, lancia una raccolta fondi per comprare i defibrillatori .
L’arresto cardiaco improvviso, colpisce persone in condizioni di apparente buono stato di salute.
Solitamente, i bambini vengono considerati dalla maggior parte delle persone come vittime poco probabili di arresto cardiaco, sebbene il 3,5% dei deceduti per arresto cardiaco abbia meno di 8 anni. Ciò è imputabile a colpi toracici o a condizioni difficilmente diagnosticabili (come ad esempio la cardiomiopatia ipertrofica) che possono affliggere fino ad un bambino su 500.
In seguito ad arresto cardio-circolatorio, il trattamento deve essere instaurato entro 3-5 minuti: in assenza di una pronta ripresa del ritmo cardiaco, infatti, alla cessazione della circolazione sanguigna consegue inevitabilmente il danno cerebrale.
Va considerato che l’intervento di un mezzo di soccorso avviene in medi entro 12\15 minuti , una tempistica ben lontana dai parametri di rischio , molti istituti scolastici contano più di 1500 studenti, dotare ogni scuola di un defibrillatore DAE semiautomatico esterno, l’unico modo efficace per assicurarsi che i bambini colpiti ma non solo , ricevano un trattamento adeguato in un tempo congruo a scongiurare il tragico epilogo
La presenza, all’interno delle scuole, di dispositivi di defibrillazione precoce, assieme a personale adeguatamente formato, riveste pertanto un ruolo fondamentale nell’assicurare un intervento pronto nei confronti dell’arresto cardiaco improvviso
“Come non ricordare, la sedicenne di Modica colpita da infarto qualche settimana fa. Il cuore della  ragazza si era fermato, inutile la corsa al  pronto soccorso dell’ospedale Maggiore.
Abbiamo pensato, che dotare le nostre scuole di un defibrillatore sia di fondamentale importanza, anche dal punto di vista culturale: infatti, le strutture scolastiche si rivelano particolarmente adatte allo svolgimento di iniziative atte alla diffusione capillare della cultura della cardio-protezione, con possibilità concreta di coinvolgere cittadinanza ed istituzioni.
Sappiamo che il costo di un defibrillatore semiautomatico, adatto per pazienti adulti e pediatrici, si aggira intorno alle 800,00 euro.
 Vogliamo, lanciare  quindi una campagna di sensibilizzazione, per riuscire a dotare più scuole possibili, raccogliendo fondi attraverso le associazioni di volontariato del territorio e quelle sportive che si faranno promotori e garanti dell’iniziativa, attraverso alcuni eventi, uno già in programma per il mese di Marzo 2017,che riguarderà proprio lo sport e la salute.
L’idea, che s’intende portare e sostenere al prossimo Consiglio comunale utile, è quella non solo di supportare l’iniziativa ma di donare due gettoni di presenza dei consiglieri di maggioranza ed opposizione, tralasciando i colori  e le diatribe politiche, uniti per la salute dei nostri figli”.  

di Redazione23 Gen 2017 15:01