Riunito il direttivo provinciale Fillea-CGIL SIRACUSA, la fotografia del 2016 in edilizia

Si è riunito ieri, presso la Cgil di Siracusa,il direttivo provinciale della fillea cgil. All’ordine del giorno l’approvazione del bilancio preventivo del 2017 e la analisi della situazione provinciale nel settore .
Rispetto alle ultime settimane, quando più volte siamo intervenuti per descrivere la situazione del settore, nulla di nuovo. Nessuna inversione di tendenza, saremmo stati degli illusi e a pensare che l’ultimo mese dell’anno potesse ,in qualche modo, darci delle speranze.
Dati inequivocabili: la massa salari , indice di ricchezza delle famiglie dei lavoratori edili è scesa del 19% ( da 38.938.000 euro del 2015 a poco più di 31 milioni ) . Per intenderci, queste famiglie hanno potuto spendere nell’anno 2016 circa 7 milioni di euro in meno.
I dati occupazionali segnano un -15,93% ( si passa da 5160 occupati a 4338) . Siamo al 22 dicembre, quindi un dato praticamente definitivo.
Le imprese , di certo, non stanno meglio ed il loro numero è sceso sotto la soglia psicologica 1000( erano 1102 , adesso 979, – 11,2% rispetto al 2015).
Abbiamo fotografato spessissimo, negli ultimi anni , l’andamento occupazionale , senza mai registrare un riscontro ‘sensibile’ alla questione . Ci si occupa sempre di altro . Quando arriverà il momento di occuparsi di questo settore ?
Si riparta dal patto per il Sud. Nell’ultimo convegno organizzato dalla Fillea il 6 Dicembre , gli enti locali e le imprese sono stati chiari : non sono attrezzati per attrarre larga parte degli oltre 200 milioni di euro, teoricamente, a disposizione del territorio per le opere , in vari settori .
Costituiamo , comune per comune , una serie di tavoli tecnici permanenti per studiare il modo di affrontare il 2017 con progetti e risorse da portare a casa.
Il direttivo ha affrontato anche la questione lavori usuranti inserita nella legge di stabilità approvata dal neo Governo Gentiloni . L’appello lanciato alla deputazione siracusana , dalla federazione unitaria delle costruzioni, per modificare in maniera più inclusiva i requisiti di accesso All anticipo del pensionamento è caduto nel dimenticatoio, in maniera scandalosa . Saremmo, teoricamente , ancora in tempo per apportare delle modifiche e sistemare una norma che , così come è scritta , per gli edili è quasi del tutto inutile .
In ogni caso , i lavoratori non dimenticano , anzi se ne ricorderanno dentro le urne con la matita indelebile !
Tra i tanti temi affrontati , infine :”Aprile 2017 sta arrivando e il raddoppio della ragusana appare un miraggio , un fantasma ! Oggi si inaugura la Salerno-Reggio Calabria , sicuramente ammodernata, ma ancora fortemente incompleta, simbolo dello strano concetto di tempo e di lavori terminati , vigente in Italia . Noi cosa inaugureremo tra 4 mesi?
Anche qui , il nostro appello al Sindaco di Lentini , affinché si faccia regista di una iniziativa comune tra i territori , è caduto completamene nel vuoto . Ci vuole una iniziativa forte che coinvolga le province di Ragusa, Catania e Siracusa . Un messaggio simbolico lungo il percorso stradale . Nessuno regalerà alla comunità questa opera , se non alzeremo la voce .

di Redazione23 Dic 2016 12:12