“Agricoltura sociale e processi comunitari inclusivi”, domani seminario di Confcooperative

Si terrà mercoledì 23 novembre, a partire dalle ore 16.30, presso la sede di Confcooperative di Ragusa (via G.B. Odierna, 182), il convegno-seminario dal tema: “Agricoltura sociale e processi comunitari inclusivi”.

L’evento, organizzato da Confcooperative Sicilia-CAT (Centro Assistenza Tecnica Cooperativo), si prefigge lo scopo affrontare con un’analisi complessiva il tema del settore agricolo come welfare, nella parte in cui le aziende del comparto diventano strumento di recupero e inserimento lavorativo di soggetti svantaggiati o, addirittura, erogatori di servizi diretti ai cittadini lì dove ce n’è più bisogno.

Si parlerà, dunque, della cosiddetta “Fattoria Sociale” come espressione della multifunzionalità delle imprese agricole partendo dalle tradizionali caratteristiche delle attività nei campi e del loro contesto moderno, fino alla riproposizione della loro originaria peculiarità di saper essere “comunità”. Si ascolteranno, inoltre, le esperienze delle realtà cooperative del territorio ibleo che hanno avviato piani di agricoltura sociale. Come l’esempio della Coop Terra Iblea che ha saputo mettere in connessione professionisti del welfare e aziende agricole in un progetto nel quale soggetti con sofferenza psichica sono impegnati nella realizzazione di attività produttive.

Il seminario sarà aperto dal presidente del Consiglio Territoriale di Confcooperative Ragusa, Gianni Gulino, cui seguirà l’intervento del presidente del Consorzio Mestieri Sicilia, Aurelio Guccione.

Il programma dell’evento prevede gli interventi:

Coesione sociale e “Nutrizione”, la questione del terzo millennio
Relazionerà lo psicologo Achille Tagliaferri;

Agricoltura Sociale in Sicilia: stato di attuazione della L.141/2015
Relazionerà il sociologo Salvatore Cacciola, presidente Rete Fattorie Sociali Sicilia

Agricoltura sociale nel Piano Azione locale
Ne parlerà Eva Moncada, vice presidente Gal Terra Barocca

Successivamente si ascolteranno le esperienze delle realtà cooperative del territorio ibleo che hanno avviato piani di agricoltura sociale e interverranno: Salvo Borrelli del Progetto Terra Iblea (già accennato all’inizio); Marco Carnemolla della Cooperativa sociale Terramatta; Domenico Leggio per il Progetto Costruiamo Saperi; Gisella Guastella, del Consorzio La Città Solidale, per il Progetto GAS.

Concluderà i lavori del seminario Giovanni Romano del Progetto Frutti degli Iblei.

di Leandro Papa22 Nov 2016 19:11