Scherma: l’Accademia Scherma Ragusa a Pesaro

ragschermpesOtto fiorettisti dell’Accademia Scherma Ragusa sono scesi in pedana a Pesaro, nella due giorni di gare per la seconda prova del Gran Prix “Kinder +Sport” di fioretto under 14, cui hanno preso parte in totale ben 916 fiorettisti di tutta Italia. Nella categoria “ragazzi” ottimi Simone Sardegno (33.) e Turi Presti (43.), con un motivato pizzico di rimpianto soprattutto per il risultato di Simone, che dopo un girone eliminatorio di tutti successi, che gli era valso il 6. posto nella classifica provvisoria, ha peso all’ultima stoccata nell’eliminazione diretta l’assalto valido per entrare tra i primi sedici. Di rilievo anche il rendimento di Stefano Lambro, alle prime gare ufficiali ma già in grado di ben figurare contro avversari molto più esperti. L’influenza ha pesato non poco sul risultato di Matteo Passafiume, fuori alla prima eliminazione diretta. Quanto ai quattro della categoria Giovanissimi (nella foto), chiusi i gironi eliminatori in posizioni di classifica medio-basse, hanno tutti concluso l’avventura pesarese al primo turno della diretta. “Ci eravamo preparati bene – afferma il tecnico maestro Roberto Molina – allenandoci con grande impegno come è doveroso per le prove nazionali, tutte molto difficili. Purtroppo, per molti i risultati sono stati inferiori alle attese, ma faremo tesoro dell’esperienza e continueremo a lavorare con umiltà e passione, puntando a migliorare, innanzitutto dal punto di vista tecnico. Come sempre ringraziamo genitori e sponsor, che ci consentono di essere presenti nelle maggiori manifestazioni nazionali”. Prossimi impegni per gli under 14 dell’Accademia, le due prove conclusive del circuito regionale e nazionale ad aprile e maggio.

di Lina Giarratana06 Mar 2015 14:03