Idee per Ragusa scrive all’on. Ciaccio (M5S)

Egr. onorevole Giorgio Ciaccio,

Noi, del Movimento Idee per Ragusa, non possiamo che condividere le Sue “perplessità” sulla nomina al gabinetto di Crocetta di Sami Ben Abdelaali, ex console in Sicilia di Ben Ali, il dittatore tunisino. Condividiamo pienamente la Sua posizione non solo per ciò che rappresenta l’ex console, le atrocità di quel dittatore non possono esser ignorate, ma anche perché oramai è intollerabile questa abitudine di ingaggiare esperti al di fuori dell’organico in forza alle istituzioni. Da anni ormai gli Enti locali sono vittime di tagli lineari ed indiscriminati, che, in pratica, paralizzano l’attività stessa degli Enti. Giusta, giustissima, quindi la Sua, la Vostra, intenzione di presentare, in seno di approvazione della Legge di Stabilità, un emendamento per sopprimere il ricorso ad apporti esterni per far funzionare gli uffici di staff.

Per questo motivo, speriamo nel buon senso e nella maturità dell’Assemblea Regionale, affinché colga e faccia suo questo emendamento importantissimo. Bisogna interrompere questa prassi odiosa e controproducente di esternalizzare qualsiasi competenza, anche perché, molte volte, le nostre istituzioni vantano professionisti di prim’ordine, che così vengono ignorati. A tal proposito, onorevole Ciaccio, è a conoscenza del fatto che l’Amministrazione ragusana, in poco più di un anno, ha nominato ben nove esperti? La vostra battaglia in Regione deve esser d’esempio per tutti, anche per le amministrazioni locali, che come Lei ben saprà, sono costrette ad aumentare le tasse a causa dei continui tagli che la Regione e lo Stato applica. A questo punto Le chiedo, come è possibile che a Ragusa, il nostro sindaco, Federico Piccitto, del Movimento 5 Stelle, continua a nominare collaboratori esterni? Addirittura le ultime due nomine fiduciarie riguardano un esperto del web e un esperto per la valorizzazione degli eventi culturali, pagati ognuno due mila euro al mese. Lei forse non conoscerà la nostra città, ma Le posso assicurare che il nostro Comune vanta dirigenti, professionisti, insomma funzionari di medio ed alto livello, che potrebbero soddisfare egregiamente le richieste dell’Amministrazione, nonostante ciò, il sindaco Piccitto, con la sua Giunta, ha deciso di rivolgersi all’esterno; impegnando così somme che potevano essere utilizzate in altro modo, pensiamo agli indigenti o all’imprenditoria giovanile.

Congedandoci da Lei, Le auguriamo buon lavoro, nella speranza che i Vostri sforzi possano esser di giovamento per l’intera Sicilia, per l’intero popolo siciliano.

di Redazione08 Gen 2015 17:01