Basket f: La capolista torna in casa (ore 18) con Battipaglia

Per la tifoseria Passalacqua, il mese di astinenza forzata è stato davvero troppo lungo: logica quindi la previsione di un gran pubblico per salutare la prima del nuovo anno e il ritorno al PalaMinardi contro la Techmania Battipaglia (ore 18, arbitri Cappello, Maschio e Gnini). Nella sfida (anche) tra il ragusano dop e le mozzarelle di bufalo, le aquile biancoverdi puntano alla vittoria di fila numero sedici per mantenere intatto il vantaggio sulle scudettate di Schio, e sebbene la forma non sia ancora al massimo, come dimostrato dai successi nelle due trasferte post natalizie, meritati ma accompagnati da un gioco meno brillante del consueto, i segnali sembrano garantire che la strada verso la migliore condizione è già stata imboccata. Mancherà ancora per un po’ Lia Valerio, ma già da metà settimana è entrata a far parte del gruppo, allenandosi con le nuove compagne, Sara Canova, ala-guardia, 25 anni e 174 cm, giocatrice esperta dal rendimento costante, presa dopo il ritiro dal campionato del Carispezia La Spezia. passsaracanovaSara si è detta molto contenta della venuta a Ragusa e dell’inserimento nel roster della capolista, per il quale costituisce un valido rinforzo che verrà di sicuro molto utile. La Techmania Battipaglia di coach Massimo Riga, ottava con quattordici punti, è una squadra che corre molto, veloce e specialista nel tiro, che richiederà alle biancoverdi una grande prova, innanzitutto in difesa. Nei giorni scorsi il PalaMinardi ha ospitato la troupe di “She got game”, il film documentario diretto da Silvia Gottardi sul mondo del basket femminile: visto attraverso le sue maggiori interpreti ma anche attraverso temi di grande importanza come il binomio sport-femminilità, la crisi economica delle società, l’omosessualità e il professionismo.

di Lina Giarratana17 Gen 2015 15:01