Assunzioni. Il Ministero dà ragione alla Giunta Susino. Nessuna irregolarità

Ufficialmente approvato l’operato della Giunta Comunale sulla delicata materia che attiene la rideterminazione della Pianta Organica. Perviene infatti al Municipio la nota con la quale il Dipartimento degli Affari Interni e Territoriali del Ministero dell’Interno approva l’operato della Giunta espresso nella delibera n. 189/2014 : “Dichiarazione di eccedenza del personale. Rideterminazione ed approvazione Organico del Comune”. Fra le motivazioni addotte, quella di determinare un sensibile risparmio strutturale nelle casse comunali, con la eliminazione di ben 98 posizioni vuote, inutili e potenzialmente clientelari, ma soprattutto di consentire a dipendenti che hanno maturato diritto al pensionamento di poter fruire di tale diritto, già certificato dall’INPS.
Accolta anche la richiesta avanzata dalla Giunta di mantenere le 22 postazioni attualmente vacanti sulle 286 ammesse, al fine di poterle coprire non appena sarà ritenuto possibile, migliorando l’efficienza dei servizi offerti alla Città e assorbendo lavoro qualificato.
Nella stessa nota ministeriale si approva anche la delibera di Giunta n.240/2014 “Aggiornamento del Piano Annuale delle Assunzioni, limitatamente all’assunzione di n. 4 unità di categoria A (disabili) e di una unità di categoria D3, avvenuta in forza di provvedimento giudiziario e in ogni caso, ritenuta questa ultima dal Dipartimento stesso indispensabile per il funzionamento della Farmacia comunale.
Dopo almeno tre anni di scelte poco oculate e di conseguenti bocciature ministeriali, questo atto chiude il sipario in maniera del tutto positiva per l’operato della Giunta Susino su una vicenda, quella della rideterminazione della Pianta Organica, ritenuta essenziale per la vita dell’Ente comunale lungo la strada del risanamento economico finanziario, cancellando definitivamente le illazioni strumentali e la estrema leggerezza con le quali la materia era stata trattata da alcuni commentatori locali. La stessa nota ministeriale dà atto del cammino virtuoso intrapreso nel 2014 con il nuovo piano di riequilibrio e con il Bilancio pluriennale 2014/2016.
Dal Ministero la nota è stata spedita, oltre che al Comune di Scicli, alla Sezione di Controllo della Corte dei Conti della Regione Sicilia, all’Ufficio Risanamento della Direzione Centrale per la Finanza Locale e alla Prefettura di Ragusa.

di Redazione10 Gen 2015 11:01