Lab. 2.0: “Il Comune adotti senza indugi il Regolamento a tutela degli animali”

Il direttivo del Laboratorio politico e culturale 2.0 saluta con vivo entusiasmo e soddisfazione il pieno riconoscimento, da parte della presidente nazionale dell’Enpa, Carla Rocchi, della proposta avanzata dal consigliere comunale Sonia Migliore finalizzata all’adozione, da parte del Civico consesso, del Regolamento per la Tutela dei Diritti degli Animali e la loro convivenza con i cittadini.

“Speriamo – dichiara Alba Orefice, componente della Commissione tutela animali – che tale proposta trovi il sostegno di tutte quelle associazioni animaliste che da tempo si battono per la tutela degli animali e da parte di tutti i cittadini ragusani che hanno a cuore i nostri amici a 4 zampe.
La proposta di regolamento prevede alcuni aspetti rivoluzionari, come il divieto di detenzione di animali per tutti i soggetti a rischio, come nel caso di chi abbia riportato condanne per maltrattamento, l’accesso degli animali d’affezione in tutti i luoghi pubblici, gli esercizi pubblici e commerciali e sui mezzi di trasporto pubblico e privato o l’adozione di limiti rigorosi all’impiego degli animali per sagre e manifestazioni popolari.

“È venuto finalmente il tempo che la gestione di un canile venga improntato a regole che garantiscano benessere e tutela per gli animali ed a procedure di affidamento chiare e trasparenti ed improntate ad una effettiva concorrenza, che garantirebbe anche un risparmio per le casse comunali”, recita il comunicato emesso del direttivo del laboratorio presieduto da Claudio Castilletti.

“Nell’ultimo periodo, è bene ricordarlo alla cittadinanza – continua Claudio Castilletti, presidente del Laboratorio 2.0 – il Comune non ha portato avanti alcuna proposta organica per la gestione della problematica tanto dell’assistenza sanitaria quanto dell’accoglienza dei cani prodromico ad un loro affidamento in adozione, tant’è che sulla gestione del servizio pubblico e le procedure di affidamento è stata anche disposta un’indagine da parte della Guardia di finanza.
Riteniamo che il testo del regolamento proposto sia fortemente innovativo in quanto ribalta la prospettiva proibizionista e punta a migliorare la vita di tutti, proprietari di animali e non, un regolamento con cui il Comune riconoscerebbe la valenza sociale del rapporto uomo-animale affinché il rispetto per gli animali sia promosso anche nel sistema educativo a partire dalla scuola di infanzia ed elementare, nel pieno rispetto di tutte le normative regionali, nazionali ed europee”.

“Il Laboratorio 2.0 – conclude Claudio Castilletti – è fiducioso che la proposta del consigliere Sonia Migliore sia recepita dal Comune di Ragusa e che finalmente prevalga l’interesse della tutela e del benessere degli animali sui vecchi ed inaccettabili steccati ideologici che tendono a bocciare sistematicamente le proposte avanzate dall’opposizione”.

di Redazione13 Ott 2014 10:10