Marina di Ragusa. Disservizi ed ancora disservizi al cimitero

“Ormai ci siamo abituati. Ma questo non significa che occorra essere tolleranti. Un disservizio è un disservizio”. Lo afferma il consigliere comunale di Territorio, Angelo Laporta, dopo che, anche questa mattina, come accaduto altre volte nel corso dell’estate, il cimitero di Marina di Ragusa ha ritardato l’apertura dei cancelli. “Per quanto ci hanno segnalato le persone che sono rimaste dietro le porte d’ingresso sprangate con i lucchetti – afferma Laporta – la chiusura è risultata ritardata di oltre un’ora. Avrebbe dovuto essere alle 7,30. Invece, i cancelli sono stati aperti alle 8,35. Mai, a Marina di Ragusa, al cimitero, si erano verificati disservizi simili. Chiediamo, ancora una volta, all’Amministrazione comunale di registrare il problema e di assumere le determinazioni conseguenti. E’ chiaro che non si può andare avanti in questa direzione. E, soprattutto, abbiamo appurato come le segnalazioni e le denunce delle settimane scorse non sono servite ad alcunché se ancora il problema continua a ripetersi”.

di Redazione01 Set 2014 11:09