Un corso per mantenere sotto controllo la popolazione dei colombi

Nell’aula dell’’Istituto Zooprofilattico Sperimentale della Sicilia, all’apertura del corso presenti il Commissario straordinario dell’ASP di Ragusa, dott. VITO AMATO e i Sindaci di Ragusa, ing. Federico Piccitto e di Chiaramonte Gulfi, dott. Vito Fornaro.
Il direttore dell’Area di Ragusa, dott. Giovanni Tumino, nel ringraziare le autorità intervenute, ha voluto rimarcare che: “oltre alla problematica dei colombi, gli argomenti che il corso intende affrontare sono quelli riguardanti i disagi causati dalla presenza delle zecche, delle zanzare e dai ratti. La prevenzione è certamente l’intervento più importante da portare avanti, senza forzare l’equilibrio dell’ambiente che ci circonda, già abbastanza sofferente, cercando di coniugare le esigenze delle persone con il rispetto dell’habitat”.
Il sindaco di Ragusa – “ l’amministrazione comunale intende contribuire ad una campagna di contenimento della proliferazione di colombi e piccioni liberi urbani a tutela della salute pubblica e del decoro urbano, ma anche nelle nostre aziende zootecniche. Serve un lavoro di squadra, e la presenza dell’Asp e di altre istituzioni in questo corso di formazione, testimoniano che questa rete già di fatto opera” .
Intervenendo il dott. Amato ha detto che – “L’Asp di Ragusa con la determinazione e l’impegno dei nostri operatori riesce sempre a dare risposte concrete alle esigenze e bisogni espressi dal territorio. Così come per gli immigrati stiamo garantendo servizi di assistenza ed accoglienza qualificati, anche per questa problematica che affligge le città e le nostre campagne, cercheremo di dare il massimo del nostro apporto. Faremo, dice bene il sindaco di Ragusa, rete, cercando di armonizzare la convivenza tra la popolazione umana e egli animali, in ambito urbano e nelle campagne, nel rispetto dell’ambiente, per un corretto equilibrio finalizzato, come già sottolineato dal dott. Tumino, anche alla prevenzione dei rischi connessi al rapporto uomo-animale-ambiente.

Il corso prevede lo svolgimento di attività esterne, infatti nella giornata di oggi, 19 giugno, presso le aziende agricole del territorio di Ragusa e di Modica sono organizzate delle esercitazioni nelle aziende di Modica e Ragusa. Venerdì, 20 giugno, a conclusione del corso, le esercitazioni si concentreranno nel centro storico della città, in particolare nella zona del centro storico: Comune, Camera di Commercio, Prefettura ed ospedale “Civile”.
Ragusa, 19 giugno 2014

Regione Siciliana, hanno organizzato un Corso ECM sulla “Gestione delle popolazioni di colombi e metodi di contenimento”, a partire da mercoledì, 18 giugno e fino al 20 giugno 2014 presso l’AULA MAGNA IZS (ISTITUTO ZOOPROFILATTIVO SPERIMENTALE) DELLA SICILIA “A. MIRRI” c/da Nunziata, km. 1,3 S.P. 40, con inizio alle ore 9.00.

Un programma ricco di informazioni su quello che è il problema delle popolazioni di colombi in ambiente urbano e della loro della gestione.
Obiettivi della gestione: favorire un’armonica integrazione della specie nel tessuto urbano, delineando i criteri con i quali mettere in atto le misure di prevenzione e contenimento numerico, cercando, quindi, di mitigare l’impatto dei colombi sulle bellezze architettoniche della nostra provincia. Come tutelate il benessere animale, anche nel caso di operazioni di contenimento numerico, ma anche l’importanza di effettuare un monitoraggio sanitario della popolazione di colombi; intervenire con misure preventive in caso di rischio per la salute pubblica.
Questi ed anche altri aspetti verranno trattati nel corso dell’evento, prevista anche un’esercitazione nel centro storico di Ragusa, il 19 giugno 2014 a partire ed alle ore 8.00 di mattina.

di Redazione19 Giu 2014 16:06