Che fine hanno fatto i cinque stelle a Ragusa?

Passata la sbornia delle elezioni europee aspettiamo pazienti qualche segnale da Palermo e da Genova in merito all’Amministrazione pentastellata di Ragusa. Voci piuttosto attendibili vorrebbero l’onorevole Giancarlo Cancelleri, del Movimento cinque stelle, particolarmente interessato alle vicende del Comune di Ragusa o per meglio dire al futuro del Movimento a Ragusa. L’asfissiante interesse delle forze dell’ordine sulla politica dei pentastellati a Palazzo dell’Aquila, di certo non sarà sfuggita ai vertici del Movimento, come la scissione del meetup ibleo, passata un po’ in sordina, proprio in quella che è la seconda città più importante per il Grillo politico.

A proposito di questo secondo meet up, Ragusa Attiva a 5 stelle, ci saremmo aspettati qualcosina di più, una critica più pungente, una maggiore attenzione alle scelte politiche, economiche e sociali dell’Amministrazione, nulla di tutto ciò, quanto meno in via ufficiale, basta guardare la loro pagina fb per accorgersi di come sono particolarmente attenti alle vicende nazionali e internazionali e molto poco interessati alla propria città. Ribadiamo, possibilmente si stanno muovendo su altri canali. Pare che questo secondo meetup abbia inviato una serie di missive a Cancelleri, a Beppe Grillo e a Casaleggio affinché ricordassero al sindaco Piccitto, una volta per tutte, qual è il ruolo del meetup, qual è la funzione del sindaco, che loro chiamano portavoce, e quale il rapporto che si dovrebbe instaurare tra il primo cittadino ed il meetup. Ecco perché attendiamo una reazione dalle alte sfere.

Reazione che sarà meno celere di quanto potevamo ipotizzare sino al giorno prima delle elezioni, in fondo adesso Grillo è impegnato ad ingurgitare maalox ed a propagandare un’immagine pulita, democratica e non xenofaba dell’amico Nigel Farage, visto che l’accordo con la Le Pen è sfumato. Sarebbe interessante conoscere l’opinione di Cancelleri sull’interessamento della Guardia di finanza sulla vicenda del canile o sulle tante proroghe che questa amministrazione ha concesso e concede, avallando nei fatti il sistema politico e perché no affaristico tanto osteggiato in campagna elettorale o ancora cosa ne pensa della defenestrazione di Claudio Conti, che pare continui a collaborare con il Movimento 5 stelle nazionale.

di test01 Giu 2014 17:06