Cgil: “Bisogna garantire l’assistenza scolastica ai diversamente abili”

“Garantire la continuità del servizio di assistenza scolastica ai diversamente abili attraverso il reiterato impegno della ex Provincia regionale di Ragusa”. È quanto reclamano, in una nota congiunta, il segretario generale della CGIL di Ragusa, Giovanni Avola, e Nicola Colombo, coordinatore cittadino della Camera del Lavoro.

“ In prossimità della conclusione dell’anno scolastico – affermano gli esponenti sindacali – che ha visto garantito il servizio anche se partito in ritardo, sin da ora si deve lavorare per reperire i fondi necessari per la copertura del servizio di assistenza per l’entrante anno scolastico. Quindi occorre che il Commissario straordinario appronti un piano urgente e ponga in essere tutti i necessari atti amministrativi al fine di garantire la copertura finanziaria a partire dal 15 settembre 2014 fino ad arrivare al 15 giugno 2015. Maldestri tentativi di scaricare verso altri Enti, quali ad esempio l’ASP di Ragusa, sono inaccettabili e, se praticati, noi li contrasteremo con forza e determinazione. Il servizio in questione, come da oltre un decennio avviene, deve rimanere sotto l’egida della ex Provincia regionale di Ragusa, come d’altronde norma impone, dato che i servizi scolastici di scuola media superiore sono espressamente demandati a questo Ente.

Non accetteremo alcuna logica delatoria e ragionieristica finalizzata, con la scusante della razionalizzazione delle spese attraverso i tagli dei servizi essenziali e di civiltà, a drenare risorse al servizio in questione, garantito da un personale altamente qualificato, esperiente, professionalizzato.
Non lo meriterebbero gli utenti, cittadini diversamente abili, le loro famiglie di appartenenza, le operatrici e gli operatori interessati”.

di Redazione28 Mag 2014 16:05