Renzi e il Crocetta bis

La longa manus di Renzi giunge fino in Sicilia e dà i natali al secondo governo Crocetta. Salvatore Calleri, presidente della Fondazione Caponnetto, molto vicino a Renzi e animatore del Megafono in Toscana, e Roberto Agnello, esperto di bilancio, in quota Pd, sono le due new entry della Giunta, che non pochi grattacapi creeranno a Crocetta, infatti la loro nomina ha letteralmente spaccato il Pd tra cuperliani e renziani.
Oltre a questi due ci sono Giuseppe Bruno, Pd, Nico Torrisi, Udc, Antonio Fiumefreddo, per i Drs, e Paolo Ezechia Reale, Articolo 4. Confermati gli uscenti Michela Stancheris, Megafono, Nelli Scilabra, Pd, Patrizia Valenti, Udc, Mariarita Sgarlata, Pd, e in quota Crocetta Lucia Borsellino e Linda Vancheri.
Il governo che nasce è un governo debolisssimo con una parte del Pd, i cuperliani, che promettono di essere all’opposizione. E così il presidente Crocetta perde l’appoggio di 9 parlamentari regionali, mentre, per ora, può ancora contare sui deputati fedeli a Lupo.

di test09 Apr 2014 01:04